3 dei figli di Glen Campbell Esclusi dal Suo testamento

All’inizio di quest’anno, abbiamo salutato il compianto Glen Campbell, un celebre e amato cantante country che ha perso la vita nelle fasi finali della malattia di Alzheimer. Per quanto scioccante e straziante fosse la sua partenza, questa recente notizia sulla sua volontà ha lasciato jaws a cadere dopo che è stato rivelato che tre dei figli di Campbell non beneficeranno della sua proprietà.

Il testamento, datato settembre. 1, 2006, e ha attraversato un totale di 13 pagine, afferma che i suoi figli Wesley e William, insieme a sua figlia Kelli sono tutti esclusi da qualsiasi beneficio diretto dalla tenuta del cantante country. Né hanno il diritto di ricevere nulla sotto la volontà, anche nulla sotto un trust correlato. I documenti sono stati depositati presso la corte di successione Davidson a Nashville. Ci sarà un’udienza sul suddetto deposito in programma il prossimo anno, a gennaio 18, 2018, prima del giudice di successione Davidson David ‘Randy’ Kennedy.

C’è da aspettarsi che l’udienza sarà una lunga battaglia tra le fazioni della famiglia Campbell per una proprietà con un valore stimato di oltre $50 milioni.

Glen Campbell ha otto figli, essendo stato sposato quattro volte. Kelli, Wesley, e William erano tutti i frutti del suo secondo matrimonio con l’ex moglie Billie Jean Nunley. Campbell e Nunley divorziarono nel 1976. Il suo primo matrimonio fu con Diane Kirk, e il loro matrimonio durò dal 1955 al 1976. Hanno avuto una figlia, Debby, ed è la figlia maggiore del cantante country. Poi, dopo il divorzio con Nunley, Glen Campbell ha continuato a perseguire un nuovo capitolo nella sua vita privata sposando Sarah Barg, ex moglie di Mac Davis, nel settembre del 1976. La loro unione ha portato il loro unico figlio, Dillon. Ma proprio come i suoi precedenti matrimoni, si è conclusa con un divorzio.

Il suo quarto e ultimo matrimonio nel 1992 con Kim Woollen fu l’unico che durò veramente. Kim e Glenn hanno avuto tre figli, vale a dire, Cal, Shannon, e Ashley.

Quando Glen Campbell stava ancora combattendo contro l’Alzheimer, sua moglie Kim affrontò due dei suoi figli più grandi, Debby e Travis in tribunale. Quest’ultimo ha affermato che Kim ha negato loro il diritto di visitare il padre durante l’inizio della sua malattia. Hanno finito per vincere una vittoria legale, che ha portato alla firma di un disegno di legge in una legge chiamata Campbell/ Falk Act. Firmata dal governatore del Tennessee Bill Haslam a maggio 2016, la suddetta legge consente la visita personale e la comunicazione mantenuta sia dei membri della famiglia che degli amici intimi di individui con diagnosi di demenza, Alzheimer e altre disabilità indipendentemente dai desideri dichiarati da un custode o tutore legalmente nominato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.