arthritiscarespecialists.com -Home page

Siamo un gruppo di 8 medici, tra cui 4 reumatologi adulti, 2 combinato adulti / reumatologi pediatrici e 2 assistenti medici che praticano nella contea di Howard, Maryland.

Come gruppo, forniamo una valutazione completa e la gestione delle malattie infiammatorie muscolo-scheletriche e sistemiche all’interno della specialità di reumatologia per adulti e bambini. Siamo ogni bordo certificato nelle nostre specialità (vedere Circa i nostri medici e pagina PA). Anche, molti dei nostri medici sono stati votati come Top Doctors sia per Baltimora e Washington aree di servizio dai nostri coetanei nella comunità medica.

AVVISO IMPORTANTE PER QUANTO RIGUARDA COVID19 E I RISCHI IN CORSO

(Al 3 gennaio 2021)
Siamo nel 11 ° mese di questa pandemia di COVID19. Per il Maryland, più restrizioni sono state alleviate in sequenza. Ciò include la riapertura in scena della maggior parte delle imprese private.
Attraverso il momento più difficile della quarantena, siamo stati in grado di mantenere i servizi essenziali per i nostri pazienti a specialisti di cura artrite del Maryland, come infusioni in ufficio, aspirazioni congiunte e iniezioni e urgenti/consultazioni emergenti. La telehealth si è rivelata estremamente utile per mantenere la cura di routine della maggior parte dei nostri pazienti, consentendo la valutazione dello stato, ricariche di farmaci, aggiustamenti del dosaggio, cambiamenti di farmaci se necessario, ordinando studi di monitoraggio di laboratorio e decidendo ulteriori test, se indicato.
Come restrizioni sono state allentate, abbiamo ripreso a vedere i pazienti di routine in ufficio, ancora una volta. Naturalmente, la pandemia non è ancora finita ed è necessario che tutti noi rimaniamo vigili nel limitare il potenziale rischio di trasmissione del virus. Una recrudescenza di ricoveri si è verificato come previsto con le vacanze, sottolineando le nostre capacità ospedali e aumentando la mobilità e la mortalità, ancora una volta. È fondamentale che tutti aderiscano alle linee guida ripetutamente enfatizzate dal CDC e dalle agenzie sanitarie. Con gratitudine, le vaccinazioni sono diventate di recente disponibili in tutto il mondo e vengono fornite in base ai gruppi a rischio. I nostri medici e il personale, come con altri operatori sanitari che hanno contatto faccia a faccia con il paziente, hanno ricevuto il vaccino mRNA COVID19 all’inizio di gennaio. Siamo fiduciosi che anche i nostri pazienti e le loro famiglie saranno in grado di iniziare a ricevere i loro vaccini molto presto.

Conoscere COVID19 e i vaccini:
Siamo consapevoli della confusione che molti hanno per quanto riguarda se il vaccino è adeguatamente studiato, sicuro ed efficace. Se siete interessati a saperne di più sul virus e il vaccino da uno dei nostri nazioni più importanti esperti coronovirus, si prega di guardare il seguente eccellente You Tube video:
https://youtu.be/HtSXyGM0n-U
.
Politiche e procedure:
Al fine di garantire la sicurezza dei nostri pazienti e del personale, abbiamo istituito diversi requisiti: 1) Tutti i dipendenti che sono in contatto diretto con i pazienti indosseranno maschere per il viso KN95. 2) Tutti i dipendenti che sono in contatto fisico diretto con i pazienti indosseranno nuovi guanti. 3) Il lavaggio delle mani e / o l’uso di disinfettanti per le mani sono necessari dopo ogni contatto con il paziente. 4) I dipendenti continueranno a pulire tutte le aree della sala d’attesa ogni mattina e tutte le superfici della sala esami dopo ogni utilizzo. 5) Tutti i pazienti e i familiari necessari che entrano in ufficio sono istruiti a evitare il contatto con la pelle con maniglie delle porte, contatori e qualsiasi altra superficie, a meno che non sia inevitabile. 6) Tutti i pazienti sono istruiti a utilizzare disinfettanti per le mani all’arrivo e alla partenza dall’ufficio e, se necessario, durante la visita. 7) Tutti i pazienti e i familiari necessari devono indossare maschere facciali in ogni momento in ufficio, anche quando sono soli nelle sale d’esame. 8) I membri della famiglia non essenziali sono invitati a rimanere a casa o aspettare fuori dal nostro ufficio. 9) Abbiamo bisogno di mantenere la distanza sociale di almeno 6 ft tra le persone nella sala d’attesa, fatta eccezione per i membri della famiglia della famiglia. 10) Continueremo a controllare le temperature su tutti employess e tutti i visitatori al nostro ufficio al momento dell’arrivo. Nuovi termometri digitali senza contatto sono stati installati presso le nostre stazioni di aspirazione. 11) Sono state installate barriere in plexiglass tra il personale della reception e i visitatori. 12) Poiché la sala d’attesa è un’area molto trafficata e dinamica, con i pazienti che entrano e escono in modo continuo, può essere difficile controllare la spaziatura e i numeri. In base alla forma e alle dimensioni della nostra sala d’attesa, cercheremo di portare i pazienti nelle sale d’esame disponibili, il prima possibile. Se sta diventando troppo affollato nella sala d’attesa, i pazienti saranno invitati a lasciare il loro numero di cellulare alla reception e ad aspettare nella hall o nelle loro auto. Chiediamo che coloro che entrano cedere il diritto di passaggio ad altri che cercano di lasciare. 13) Telehealth rimarrà un’opzione per la cura di routine, fino a quando le compagnie di assicurazione private e Medicare lo permetteranno, per i pazienti che preferiscono continuare a rimanere a casa.

Stiamo programmando di routine nuove consultazioni paziente/rinvii, di nuovo. La sala infusione funziona come da programma, con maggiore spaziatura tra le sedie.
Se si è attualmente affetti da una malattia respiratoria acuta con tosse e/o febbre, si prega di riprogrammare il vostro appuntamento per un momento in cui si sono recuperati. Si prega di considerare di contattare il PCP o andare in una clinica di pronto soccorso o al pronto soccorso a seconda della gravità della malattia acuta.
Per i nostri pazienti che assumono farmaci di mantenimento a lungo termine per malattie reumatologiche (ad esempio, metotrexato, Enbrel, Humira, Cosentyx, Xeljanz e altri farmaci simili):
1) Se l’artrite o la malattia infiammatoria sono stabili su questi farmaci, non fermarli senza l’input del reumatologo. Alcune persone hanno espresso preoccupazione che questi farmaci possano compromettere la loro capacità di gestire l’infezione da COVID19. A partire da questo momento, ci sono prove limitate per basare questa preoccupazione per quanto riguarda il coronavirus. La capacità di recuperare da altri virus durante l’assunzione di questi farmaci è stata dimostrata per molti anni. La parte del sistema immunitario che si occupa della risposta alle infezioni virali non è significativamente alterata da questi farmaci (ad eccezione del caso di riattivazione dell’herpes zoster). Una riacutizzazione della malattia reumatologica con infiammazione sistemica può effettivamente compromettere la capacità di rispondere all’infezione da COVID19. L’infezione virale può anche causare complicazioni della malattia reumatologica se è attiva durante l’esposizione. Inoltre, sembra che alcuni dei farmaci utilizzati per il trattamento di malattie reumatologiche possono offrire benefici per alcune fasi dell’infezione da COVID 19. In questo momento, è più prudente mantenere il regime di artrite se non specificamente istruito dal reumatologo a fare altrimenti.
2) Se si hanno febbri da un’infezione non diagnosticata, è opportuno tenere alcuni farmaci per l’artrite, in particolare i biologici antiTNF, come è la nostra pratica standard. Chiama il tuo reumatologo per un consiglio specifico a questo proposito.
Per i pazienti eventualmente esposti al coronavirus COVID19:
1) Se si è considerati immunodepressi e si è ammalati acutamente di febbre, perdita del gusto o dell’olfatto o sintomi respiratori, in particolare tosse, si prega di informare il PCP o la clinica di assistenza urgente per il test del tampone nasale. Dopo il test, sarà necessario auto quarantena fino a quando i risultati del test sono disponibili. Se si sente come si sta peggiorando, si prega di andare al pronto soccorso. Se il test è positivo, verrà istruito dalla clinica su quanto tempo per la quarantena. Dovresti anche contattare il medico per i tuoi farmaci per l’artrite.
2) Non venire nel nostro ufficio in quanto non abbiamo kit di test o capacità di gestire pazienti con compromissione respiratoria acuta.
Queste politiche possono cambiare come questa crisi continua ad evolversi. Si prega di sapere che stiamo mantenendo le esigenze dei nostri pazienti come la nostra priorità. Siamo in un momento di grande speranza. Abbiamo imparato molto sul virus nell’ultimo anno e dobbiamo prestare attenzione alle informazioni disponibili. Come l’infezione si muove attraverso la nostra zona, si prega di prendere le precauzioni ben pubblicizzati e di essere paziente e cooperativo. Terremo nelle nostre preghiere coloro che sono esposti, in particolare quelli con le infezioni più gravi.
Informazioni sul trattamento dei nostri pazienti con telehealth
Rimaniamo preoccupati per la sicurezza dei nostri pazienti a causa dell’epidemia di COVID19/coronavirus. Di conseguenza, potrebbe essere ancora appropriato per te rimanere a casa e fare il nostro appuntamento virtuale con te tramite una visita telematica basata su Internet. Continuiamo ad usare un programma chiamato Doxy.me. È possibile accedervi utilizzando il computer, lo smartphone o il tablet, a condizione che abbia una fotocamera e un microfono integrati. Essere sicuri di sapere quale indirizzo e-mail che si desidera utilizzare e fornire che a noi in anticipo. Trasmetteremo il link per il Doxy.me incontro a voi tramite quella e-mail.
Pochi minuti prima del tuo appuntamento di tele-visita programmato, fai semplicemente clic sul link nell’e-mail o copialo e incollalo nel tuo browser. Verrà quindi chiesto di digitare il proprio nome seguito da una richiesta per abilitare il video e consentire l’uso del microfono del dispositivo. Si aprirà una schermata che eseguirà automaticamente il programma di avvio video e ti metterà nella sala d’attesa mentre aspetti che il tuo medico si unisca a te.
Nota:
1) Doxy.me funziona meglio se il browser Internet predefinito è Google Chrome, Safari o Firefox. Potresti avere problemi se usi Microsoft Edge o Internet Exployer.
2) Assicurati che i tuoi controlli genitori o le impostazioni antivirus non siano impostati per bloccare l’esecuzione o l’accesso ai programmi audio e video.
Si prega di chiamare la nostra reception (410-992-7440) se avete domande o problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.