ASPETTI DINAMICI LUNA-PLUTONE IN UN TEMA NATALE

Se la tua Luna Natale si piazza o si oppone a Plutone, allora le qualità plutoniane entreranno nella tua sfera lunare. Che significa?

Con gli aspetti Luna-Plutone, Plutone si esprime attraverso la madre che può manifestarsi attraverso una varietà di scenari. Istintivamente, qualcosa nel bambino è un catalizzatore per la madre che rilascia gli oscuri sentimenti nascosti e le frustrazioni per il bambino. Per il bambino, la madre è vista come una minaccia e, di conseguenza, il bambino assocerà l’idea dell’amore al pericolo e all’abbandono. Nella vita adulta, la persona attirerebbe inconsciamente relazioni che ripetono lo stesso schema, perché il modello che rappresenta l’amore e l’unione intima è lo stesso che si è formato sulla base dell’esperienza con la propria madre. Inoltre, ci sarà la tendenza a trovare partner con forti bisogni distruttivi, e questo aumenterà la convinzione chel’amore generalmente porterà alla rovina. Non è possibile godere di una relazione quando le aspettative devono essere abbandonate e tradite in qualsiasi momento, giusto? Per queste ragioni, la persona di solito diventa controllante e manipolativa per non essere abbandonata.

La relazione dinamica tra Luna e Plutone rappresenta il lato oscuro del concetto di femminile come madre, e il suo significato simbolico è diverso dall’idea di madre sacrificale classica tipica della tradizione cattolica. Plutone rappresenta i tabù e la maggior parte degli argomenti stigmatizzati nella maggior parte delle culture occidentali, e la difficoltà si inserisce in una relazione energetica con la Luna, quindi è costretto ad essere invisibile nonostante la sua maestosa energia.

La cultura cattolica associa l’archetipo materno al concetto di sacrificio, dolore e nutrimento. Tuttavia, ci sono altri aspetti dell’archetipo materno che appartengono all’ombra che sono difficili da accettare. In altre culture, come quella indiana, il Mito di Kali significava simboleggiare l’integrità della vita: vita e morte, bellezza e bruttezza, maternità e distruttività. Non c’è paura di affrontare il lato oscuro della vita. Ma per quanto riguarda questo aspetto, il Mito più appropriato è legato a Medea, la maga che uccise i suoi stessi figli.

L’archetipo materno rappresentato dagli aspetti dinamici della Luna-Plutone ha manifestazioni distruttive che devono essere riconosciute, altrimenti saranno proiettate inconsciamente sui propri cari. Una relazione Luna-Plutone richiede sempre un’intera trasformazione del sé emotivo e il modo di reagire alle situazioni, al fine di riconquistare quel senso di fiducia e sicurezza emotiva che sono stati persi durante l’infanzia a causa di una madre potente e manipolatrice. La madre avrebbe cercato di trasmettere questioni di potere irrisolte come eredità alla persona con questo aspetto.

Questa Luna presenta una parte istintiva inquinata da una madre percepita come dominante e controllante, tendente a controllare il bambino con sottili strategie e dinamiche di abbandono. Le persone con questo aspetto sono spesso trattati con le tempeste emozionali della madre, che potrebbe, in qualsiasi momento, distruggere l’equilibrio e la fiducia attraverso la rabbia, l’aggressività, la manipolazione e l’instabilità che il bambino ha percepito fino dalla fase di simbiosi e che lo hanno portato ad assorbire un profondo senso di impotenza che solo poteva essere placata, attraverso il controllo della propria ed altrui emozioni.

Queste madri spesso si legano i loro figli a loro attraverso una rete invisibile di colpa che sempre nasconde un rotto creatività, senso dell’interno impotenza e una sottile risentimento verso il mondo maschile che li porta ad essere molto esigente nei confronti dei loro figli, che vorrebbero diventare piccoli Dèi, durante la proiezione di loro risentimento energia maschile sulle loro figlie, e si forgia il futuro delle donne con il negativo paterno complessi che sposano uomini che hanno paura di amare loro, e così via.

Di generazione in generazione.

Per un uomo con questo aspetto, la madre è percepita come una persona forte e manipolatrice facendogli rivivere quella sensazione di lutto e perdita. L’uomo che proietta il suo potere su una donna plutoniana può anche diventare una vittima. Quando la dinamica è risolta e si diventa consapevoli di questo aspetto, una donna emotivamente stabile potrebbe portare la sua luce nella relazione e stimolare il potenziale creativo insito in questo aspetto. Ma per raggiungere questo punto è necessario riconoscere il proprio potere personale e affrontare la sua ombra.

Per le donne c’è la tendenza a rimanere bloccati in relazioni in cui dominano e non lasciano andare. Ti seducono, ti conquistano e ti catturano come un ragno nella sua tela.

Queste lune nascondono frustrazioni accumulate e desideri repressi che possono degenerare per incarnare i lati più distruttivi di Kali e Medea, le cui ombre inconsce possono portare alla violenza distruttiva. Molte donne che proiettano questi lati sui loro figli sono soggiogate e affascinate dal lato distruttivo dell’archetipo che esce dalla rabbia verso il mondo e dall’odio verso la vita e la creatività. Tutto questo può dominare e ossessionarli fino a quando non può essere scaricato su qualcuno. Molto spesso la loro distruttività viene agita in uno stato di” trance”, una sorta di rabbia semi-cosciente che assomiglia al black-out degli alcolisti, un tempo in cui continuano ad agire senza ricordare nulla delle cose fatte in questi momenti. Tuttavia, questo è uno stato di convenienza perché consente all’ombra di rimanere incosciente. La donna con un aspetto dinamico Luna-Plutone dovrà rivolgere una particolare attenzione al lato ombra senza costringere i suoi figli a vederla come una” strega ” eternamente arrabbiata con se stessa e gli altri. Se non accetta e non elabora la sua rabbia, non permetterà mai alle sue pulsioni creative di esprimersi. Inoltre, questo potrebbe relegare i suoi figli a un’ambivalenza psicologica che contaminerà tutte le loro relazioni future. Il bambino desidererà relazioni intense e calde più di ogni altra cosa perché sentirà che solo attraverso di esse guarirà le sue ferite. Ma, d’altra parte, lui/lei non sarà in grado di lasciare nessuno nella sua intimità perché questo permetterebbe al dolore di riapparire.

Questi aspetti potevano facilmente portare ad uno stato di polarità emotiva: infatti, mentre i bambini provavano odio e risentimento verso il genitore ambivalente e dominante traditore, tenevano queste pulsioni dentro per paura di perdere l’attenzione e l’affetto di cui avevano bisogno per sopravvivere. Questo è un atteggiamento che, se non elaborato, può essere ristabilito con comportamenti autodistruttivi, con fantasie violente, atti aggressivi o malattie psicosomatiche degenerative. Questo accade perché Plutone suggerisce che il modo migliore per affrontare le emozioni è controllarle, perché tutto ciò che non puoi controllare può distruggerti. La percezione è molto acuta perché il bambino ha dovuto capire in anticipo cosa stava per accadere per sopravvivere alla corsa emotiva quotidiana della madre.

Affrontare questi temi significa avere la possibilità di trasformare la rabbia in forza. Significa recuperare l’energia imprigionata dal lato distruttivo dell’archetipo e indirizzarla verso atti creativi che si ripareranno da atti brutali. E, in definitiva, significa sperimentare e attivare il proprio potenziale creativo e le proprie ambizioni senza dover manipolare l’ambiente circostante con strategie passivo-aggressive.

Tutto ciò che tocca Plutone deve in qualche modo essere trasformato, rigenerato e ripulito. Plutone deve sempre passare attraverso una forma di catarsi. Se abbiamo un aspetto Luna / Plutone significa che la dimensione emotiva dovrà subire una lenta e graduale trasformazione, perché significa che accanto alle nostre emozioni c’è spesso una buona dose di ombra e negatività.

Nella maggior parte dei casi, le persone che hanno aspetti Luna-Plutone sono piuttosto profonde,amano le relazioni intense e hanno un senso di dramma e intrigo nelle relazioni. Inconsciamente, associano l’intimità alla trasformazione, come se le relazioni dovessero essere catalizzatori attraverso i quali tutti vengono abbattuti e ricostruiti. L’intensità dell’emozione o dell’emozione compulsiva ha un effetto che serve a trasformare, perché il suo impulso brucerà attraverso regole coscienti e accordi presi tra due persone, e porterà inevitabilmente alla sofferenza.

Con Plutone è davvero difficile capire dove sono sepolte le tue intenzioni. Solo quando inizi a lavorare su queste “intenzioni sotterranee” puoi davvero iniziare a scatenare quelle parti oscure, portando l’ombra nella luce del Sole per riuscire a risolvere questa dinamica per sempre. Questo processo richiede molto sforzo e volontà, e spesso questo conflitto viene riconosciuto e risolto nella seconda parte della vita.

Questo archetipo spiega che diventare donna non è solo il frutto di un processo biologico, ma ha a che fare con una profonda capacità di trasformazione psichica. Luna-Plutone è anche simbolicamente rappresentato dall’Ade che distrugge l’ingegno, le illusioni e la “verginità psichica” di Persefone, che trova in questo dramma la necessità di confrontarsi con l’oscurità della propria anima. L’incontro con Ade, nonostante tutta la sua violenza e drammaticità, permette a Persefone di conoscere la propria dimensione interiore che è l’unica che può guidare il suo corso di vita. Quindi, è importante conoscere anche gli aspetti peggiori di noi per essere responsabili di ciò che ci accade; Persefone diventerà una guida alias “colui che porterà gli eroi agli inferi”. Ecco la chiave per la risoluzione del dramma Luna-Plutone: solo coloro che sono riusciti a conquistare la propria luce saranno liberi e saranno in grado di accompagnare altre persone a conquistare la loro luce.

Giorgia Pecora

dooroflotus.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.