Atlanta Gay Men’s Chorus

Nell’agosto del 1981, un periodo in cui il movimento per i diritti dei gay stava guadagnando slancio, il direttore artistico fondatore Jeffrey D. McIntyre e 45 cantanti si riunirono per formare qualcosa di abbastanza nuovo, specialmente nel Sud-un gruppo di canto. Le audizioni si sono svolte quel mese e la prima prova si è tenuta nel mese di settembre con un abbonamento charter di 45 cantanti. Con il tempo la neonata AGMC ha dato la sua performance premier a First Metropolitan Community Church su North Highland Avenue ottobre 18, appartenenza era aumentato a 48. Più di 300 persone hanno partecipato. Sei settimane dopo, l’AGMC presentò il suo primo concerto natalizio, Music of the Season, con dieci canzoni decisamente natalizie, il 29 novembre 1981, alla Grant Park United Methodist Church.

L’AGMC è stata noleggiata nello stato americano della Georgia come organizzazione nazionale senza scopo di lucro il 3 marzo 1982 e ha ricevuto lo status di esenzione fiscale 501(c)(3) dall’Internal Revenue Service nel dicembre 1982. L’AGMC si unì alla Gay And Lesbian Association of Choruses (GALA Choruses), un’organizzazione internazionale di cori gay, lesbiche e misti, il 2 settembre 1984. GALA ha più di 185 cori membri con 10.000 + membri attivi in 11 paesi e ospita un festival corale internazionale ogni quattro anni (ogni tre anni nel 1980). L’AGMC ha partecipato e suonato in ogni festival dal 1989, tra cui Seattle, Washington, nel 1989; Denver, Colorado, nel 1992; Tampa, Florida, nel 1996; San Jose, California, nel 2000; Montreal, Québec, nel 2004, Miami, Florida, nel 2008, e Denver, Colorado, nel 2012 e nel 2016.

Nel 1984, l’AGMC è stata la prima organizzazione gay ad avere un galleggiante nella parata annuale Independence Day Salute 2 America di WSB-TV, ed è stata inclusa di nuovo nel 1985. Nel 1994, l’AGMC ha commissionato il suo primo lavoro importante, Memento mori: an AIDS requiem di James Adler, che è stato presentato in anteprima mondiale nel 1996. Nel 1997 e di nuovo nel 1998, l’AGMC ha presentato concerti al favoloso Fox Theatre di Midtown Atlanta.

Il AGMC ha eseguito joint concerti con diversi altri GALA cori, tra cui il New Orleans Gay men’s Chorus alla fine del 1980, Voce di Charlotte, North Carolina, nel 1993, il Gateway Uomini del Coro di St. Louis, Missouri, nel 1994, le Choeur Internazionale Gai de Paris (International Gay men’s Chorus di Parigi, in Francia, nel 1996, il Gay men’s Chorus di Washington, DC nel 1999, Turtle Creek Corale di Dallas, Texas, nel 2003, e diversi spettacoli nel corso degli anni con l’Atlanta Femminista Coro femminile (AFWC).

L’AGMC ha anche eseguito concerti congiunti con diversi ospiti speciali, tra cui il Duo Derivato (Seattle, Washington) nel 1995, Dr. Maya Angelou nel 1998 e l’Atlanta Ballet nel 1999. Per molti anni, l’AGMC ha partecipato regolarmente all’annuale Heartstrings fundraiser for AIDS , St. Bartholomew’s Episcopal Church’s annual Olde English Festival e, dal 1996 al 1998, è stato anche un esecutore al First Night Atlanta. L “AGMC è stato l” intrattenimento in vetrina alla Conferenza annuale Southern Comfort Transgender per molti anni. Nel 2000, l’AGMC ha presentato un concerto di beneficenza per la Birmingham AIDS Network a Birmingham, Alabama. Nel 2001, l’AGMC, l’AFWC e l’Atlanta Freedom Marching Band hanno ospitato un concerto di beneficenza per le vittime e i sopravvissuti degli attacchi terroristici dell ‘ 11 settembre in America. Nel 2002, l’AGMC si è esibita al ricevimento post-inaugurale per il sindaco della città di Atlanta Shirley Franklin, la prima volta che un’organizzazione LGBT aveva partecipato a un evento del genere.

Nel 2001, un quartetto dell’AGMC ha eseguito l’inno nazionale in una partita casalinga degli Atlanta Braves, e nel 2002, l’intero coro è tornato a fare lo stesso. Il sindaco Shirley Franklin ha emesso un proclama dichiarando quel giorno, il 5 giugno 2002, come” Atlanta Gay Men’s Chorus Day ” nella città di Atlanta. L “AGMC è l” unica organizzazione apertamente gay performing arts per eseguire l ” inno nazionale in un gioco Atlanta Braves.

Il 20 dicembre 2013, l’Atlanta Gay Men’s Chorus è diventato il primo gruppo apertamente gay ad essere invitato e ad esibirsi al Georgia State Capitol Building. La performance è stata coordinata dal direttore artistico Kevin Robison e Georgia State Rep. Karla Drenner. Anche la signora Drenner e altri dignitari locali hanno partecipato allo spettacolo.

Il 12 marzo 2014, la Camera dei Rappresentanti della Georgia ha approvato la risoluzione HR 1787 che elogia il coro degli uomini gay di Atlanta per la sua eredità e il suo duro lavoro. La rappresentante Karla Drenner ha sostenuto la risoluzione attraverso l’Assemblea. La risoluzione passò alla Camera il giorno stesso in cui l’AGMC si esibì nella Rotonda del Campidoglio dello Stato della Georgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.