Contatto

LOS ANGELES, 08 maggio 2017 (GLOBE NEWSWIRE) Aer Aerojet Rocketdyne, una filiale di Aerojet Rocketdyne Holdings, Inc. (NYSE:AJRD), ha completato con successo la sua Critical Design Review (CDR) per AR1, un motore a razzo di classe spinta da 500.000 lbf alimentato a liquido.

Una foto che accompagna questo annuncio è disponibile all’indirizzohttp://www.globenewswire.com/NewsRoom/AttachmentNg/c51725a2-fe8b-42c2-8a67-84b4a0a5f497

La pietra miliare mantiene l’AR1 in pista per la certificazione per il volo nel 2019 in sostituzione del motore russo RD-180 che viene utilizzato oggi per lanciare la maggior parte dei carichi utili per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Il Congresso degli Stati Uniti ha imposto al Dipartimento della Difesa di interrompere l’uso di motori russi per lanciare i suoi satelliti nello spazio. AR1 è il percorso più basso rischio, più basso costo per il contribuente e più veloce per eliminare la dipendenza degli Stati Uniti da fornitori stranieri.

“Questa pietra miliare importante tiene AR1 esattamente sulla pista per prontezza di volo nel 2019,” ha detto il CEO e il presidente di Aerojet Rocketdyne Eileen Drake. “AR1 termina la dipendenza dall’estero, si adatta ai veicoli di lancio esistenti con il minor numero di modifiche al sistema o ai nuovi veicoli di lancio in fase di sviluppo ed è compatibile con l’attuale infrastruttura di terra e lancio.”

Il CDR non solo si è concentrato sulla progettazione dettagliata dell’AR1 per garantire che soddisfi i rigorosi requisiti prestazionali di un motore booster prima della produzione su vasta scala, ma ha anche convalidato i processi di produzione che verranno utilizzati per produrre i motori di volo. Alla revisione completa hanno partecipato esperti governativi e del settore che sono indipendenti dal programma. Questi esperti hanno esaminato e valutato la disponibilità del programma e hanno confermato che lo sforzo tecnico è sulla buona strada.

“Completare il CDR è una pietra miliare significativa per il programma AR1. Significa che abbiamo finalizzato il nostro progetto e confermato che soddisfa i diversi requisiti operativi necessari per le missioni di sicurezza nazionale”, ha aggiunto Drake. “Fino a CDR, abbiamo prodotto componenti importanti in sottoscala e dimensioni su larga scala e completato centinaia di test per confermare che siamo pronti a costruire il nostro primo motore per la qualificazione e la certificazione.”

Il CDR a livello di sistema è il culmine di 22 CDR incrementali e test critici del sottosistema, come il test delle prestazioni su larga scala del preburner e del sistema di combustione a stadi. Inoltre, sono stati stabiliti più di 200 requisiti di progettazione a livello di sistema del motore e sono in atto verifiche.

“Utilizzando la nostra metodologia di sviluppo collaudata che è stata affinata durante decenni di progettazione di motori booster come RS-68 e RS-25, Aerojet Rocketdyne avrà un motore certificato e pronto per la produzione nel 2019”, ha dichiarato Julie Van Kleeck, vice presidente di Advanced Space and Launch Programs and Strategy. “Aerojet Rocketdyne comprende i processi esigenti di integrazione del veicolo di lancio e di sviluppo del motore richiesti per le missioni spaziali di sicurezza nazionale. Abbiamo le risorse e le capacità in atto per supportare i lanci di sicurezza nazionale utilizzando l’AR1 come motore di richiamo a partire dal 2020.”

Aerojet Rocketdyne è un’azienda innovativa che offre soluzioni che creano valore per i propri clienti nei mercati aerospaziale e della difesa. L’azienda è un leader mondiale nel settore aerospaziale e della difesa che fornisce propulsione ed energia alle aree spazio, difesa missilistica e sistemi strategici, sistemi tattici e armamenti, a supporto dei mercati nazionali e internazionali. Ulteriori informazioni su Aerojet Rocketdyne possono essere ottenute visitando i nostri siti web all’indirizzo www.Rocket.com e www.AerojetRocketdyne.com.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.