Cose che dovresti sapere su Venezia

thingsveniceAmo Venezia. Questo non dovrebbe sorprendere nessuno che si sia guardato intorno a questo sito, ma come non mi stanco mai di sgorgare su quanto amo Venezia, vale la pena ripetere. E diamine, anche se tecnicamente non sopporta la ripetizione, lo sto dicendo di nuovo comunque (e probabilmente lo dirò su un milione di volte di più in futuro).
Nonostante quanto parlo di Venezia, però, continuo a sentire segnalazioni di visite per la prima volta alla città canale da parte di persone che sono rimaste sorprese e deluse da una cosa o dall’altra. Da un lato, si potrebbe pensare che ci sia abbastanza che è stato scritto e detto su Venezia nel corso degli anni che la gente non potrebbe essere sorpreso da nulla – e dall’altro, gran parte di ciò che è stato scritto e detto è così pesantemente romanzato che sorvola alcune delle cose di base tutti dovrebbero sapere prima di andare a Venezia.
Ed è per questo che ho pensato di provare a fare a meno del linguaggio fiorito (per una volta) in un articolo su Venezia e parlare delle cose pratiche. Quindi, anche se ti senti come se conoscessi già la città – anche se hai sognato di visitare da quando avevi dieci anni – ecco alcune cose che dovresti sapere su Venezia prima di arrivarci.

Venezia non puzza.

thingsvenice2Ho intenzione di iniziare qui da essere un Italia (ahem) Delusion DismantlerTM per un momento. Prima della mia prima visita a Venezia (e più volte anche da allora) ho sentito la gente dire: “Oh, stai attento a Venezia-puzza.”E’ uno dei miti più popolari deliri si sente parlare della città, come i canali puzzano di acque reflue o alghe o qualche combinazione di essi, e soprattutto durante l’estate e sui canali più piccoli.
Ho inalato profondamente durante il mio primo viaggio, che era a luglio, e non ho mai sentito un odore. Da allora ho visitato in agosto, settembre, febbraio e giugno – e devo ancora sentire l’odore di qualcosa di diverso dall’acqua salata nei canali. Ho letto rapporti che a volte quando un canale è stato drenato per la riparazione che può sentire un po ‘ l’odore. Mi è stato detto che a volte in estate, quando i livelli dell’acqua sono più bassi, l’acqua stagnante nei canali più piccoli può sentire un po ‘ l’odore. Ho sentito che durante alcuni tipi di fioriture di alghe o quando le maree arrivano “solo così” può sentire un po’ l’odore. Ma penso che la vecchia nozione di Venezia essere una città dove i canali odore forte e regolarmente è proprio questo-una vecchia nozione.

Venezia è costosa.

thingsvenice3Una delle tristi verità su Venezia che, in una certa misura, affligge le persone in città, indipendentemente dalla loro esperienza, è che è una città molto costosa da visitare. Anche se fai tutto bene come viaggiatore economico, Venezia è ancora spesso più costosa di altre città in Italia e altrove in Europa. E se non stai pensando al futuro e fare errori per quanto riguarda quando si visita o dove si soggiorna, si potrebbe finire per pagare a caro prezzo per l’errore.
A complicare le cose, Venezia non ha molto di un fuori stagione, se ce n’è uno a tutti. Si potrebbe essere lì nel morto di un freddo, umido, inverno veneziano e ancora trovare folle di turisti in Piazza San Marco. Sarebbero folle più piccole di quelle che ci sono a giugno, ma non è che si liberino del tutto.
Ancora, per avere la migliore esperienza di Venezia possibile senza spendere una fortuna, è meglio visitare in un periodo più lento dell’anno (tardo autunno, inverno – fintanto che non è finita Carnevale, o all’inizio della primavera) per approfittare dei prezzi più bassi presso gli hotel a Venezia. Puoi anche soggiornare in uno degli ostelli di Venezia, anche se ci sono solo pochi ostelli autentici sulle isole.
Le opzioni di alloggio sulla terraferma tendono ad essere notevolmente più economiche, e se il tuo budget non consente davvero di pernottare sulle isole stesse, allora questa è la strada da percorrere – ma se puoi permetterti di trascorrere una notte sulle isole prima di trasferirti in un hotel o ostello sulla terraferma per il resto del tuo viaggio, fallo. Non c’è niente come Venezia al mattino presto o a tarda notte quando i turisti non ci sono.
E ho anche una lista delle cose gratuite da fare a Venezia, troppo, che dovrebbe aiutare il vostro budget rimanere entro limiti ragionevoli.

Anche i trasporti pubblici a Venezia sono costosi.

thingsvenice4Inoltre, per continuare il tema, anche i bus-battelli che servono come trasporto pubblico a Venezia non sono economici, con un biglietto (buono per un’ora) che costa €6,50. Per un solo giro in un’ora, è una tariffa ripida. E naturalmente abbiamo tutti sentito parlare di turisti che vengono tosati dai gondolieri che fanno pagare centinaia per un giro in gondola, giusto?
Se sei a Venezia solo per un breve periodo e il tempo è bello, potresti anche saltare i bus-battelli e camminare ovunque. Se sarai in città per alcuni giorni, ci sono alcuni pass scontati per Venezia che ti faranno risparmiare denaro sui trasporti, così come alcuni dei musei e così via in città.
Per quanto riguarda le gite in gondola, in realtà ci sono tariffe ufficiali a cui i gondolieri dovrebbero aderire – sono pubblicati ogni anno, e se sai cosa sono in anticipo, saprai che puoi allontanarti da qualcuno che richiede troppo.
Ma se anche le tariffe ufficiali sono troppo alte, posso suggerire di prendere quello che viene chiamato un “traghetto” attraverso il Canal Grande? È una gondola, ma non una decorata in modo fantasioso, e ci sono diversi punti in cui trasportano le persone da un lato del Canal Grande all’altro per un euro o due. È un viaggio breve, non è romantico, e se stai tentando di mimetizzarti, starai per la traversata come fanno i locali – ma è un’esperienza unicamente veneziana e un brivido economico in una città che non ne ha molti.

Per quanto piccola sia Venezia, c’è una “pista turistica” sorprendentemente affollata in città.

thingsvenice5Forse è perché Venezia è una tappa così popolare su così tanti itinerari di crociera nel Mediterraneo. Forse è perché è una città costosa in cui passare la notte. Qualunque sia la ragione, il numero di day-trippers che inondano Venezia ogni mattina e file di nuovo fuori ogni notte è mozzafiato. E poiché tutti questi escursionisti hanno un tempo limitato, c’è una “pista turistica” molto consolidata che attraversa il cuore della città. È come se fossero allevati da cani da pastore australiani da un capo all’altro della città e viceversa.
La buona notizia qui è che rende ancora più facile scendere dalla pista turistica e lontano dalla mandria.
La parte principale della pista turistica parte dalla stazione ferroviaria lungo la Lista di Spagna, e continua mentre la strada cambia nome alcune volte prima di arrivare al collo di bottiglia che è il Ponte di Rialto. Non attraversa il ponte, tuttavia, perché il formaggio alla fine del labirinto proverbiale deve ancora venire. Da Rialto il sentiero non è così chiaramente definito, ma ci sono ancora sentieri dominanti che noterai persone che seguono per dirigersi verso Piazza San Marco.
Non sto scherzando quando dico che facendo qualcosa di semplice come camminare perpendicolarmente a una delle “strade principali” ti allontanerai dalla stragrande maggioranza se la folla all’interno dell’equivalente di 2-3 blocchi (se il concetto di blocchi esisteva a Venezia, cioè). E se vuoi essere davvero radicale, attraversa l’altro lato del Canal Grande e – di nuovo – cammina perpendicolarmente a qualsiasi “strada principale” ti trovi e finirai in un posto ancora più tranquillo.
Questo funziona sia in inverno che in estate – l’ho provato. E ha l’ulteriore vantaggio di costringerti a fare la cosa che penso sia la cosa #1 da fare a Venezia comunque – perdersi.

Venezia è composta da più di 100 isole.

thingsvenice6Una rapida occhiata a una mappa ti mostrerà che Venezia è un’isola, ma ci vuole una mappa molto più dettagliata per mostrare che in realtà non è una grande isola ma un intricato puzzle di più di 100 isole separate da tutti quei canali. Capire su quale isola ti trovi in un dato momento è quasi impossibile, e (per fortuna) nemmeno importante, perché è facile attraversare da un’isola all’altra e tornare indietro a zig-zag sopra gli innumerevoli piccoli ponti. Il Canal Grande forma la divisione più grande e più evidente tra le isole, ma ogni piccolo canale è il confine di un’isola veneziana.
Invece di sapere su quale isola ti trovi, la cosa importante quando si tratta di trovare la strada per Venezia è davvero in quale “sestiere”, o quartiere, ti trovi. Ci sono sei “sestieri” a Venezia-Cannaregio, San Polo, Santa Croce, Dorsoduro, San Marco e Castello – e sono questi i nomi che appariranno sugli indirizzi a Venezia.
Il che mi porta a menzionare il folle sistema di indirizzamento che Venezia impiega. È favoloso perdersi in città, ma quando stai effettivamente cercando qualcosa – il tuo hotel, per esempio – e tutto ciò che hai è un indirizzo veneziano, ti sentirai frustrato abbastanza rapidamente. Indirizzi a Venezia vi danno il numero dell’edificio e il nome del sestiere – ma di solito lasciare fuori il nome della strada del tutto. Prima di uscire di casa, o da un luogo in cui hai accesso a Internet, assicurati di triangolare (anche approssimativamente) tutti i luoghi che conosci che dovrai trovare usando questo sito Web estremamente utile per trovare gli indirizzi a Venezia.

Venezia ha più della sua giusta quota di cibo cattivo? Sì. Si può evitare facilmente? Sì.

thingsvenice7Venezia è famosa per il suo cibo cattivo, o il suo cibo costoso, o (peggio) il suo cibo cattivo e costoso. E ce ne sono un sacco da trovare. Ha quasi senso, se ci pensate-Venezia sa che stai ancora andando a fare il viaggio, anche se si sente il cibo fa schifo, perché non c’è posto come questo sulla terra. Perché tirare fuori la buona cina, motivi Venezia, se non sei davvero lì per il cibo?
Ma c’è buon cibo a Venezia – non è solo in pochi posti, o impossibile da trovare, o addirittura necessario parlare italiano per ottenere. Devi solo fare il minimo sforzo per evitare di tornare a casa da un viaggio a Venezia lamentandoti (come tutti gli altri) del cibo.
Semplicemente scendendo dalla principale pista turistica di Venezia (vedi il punto sopra), sterzando ben lontano da qualsiasi luogo con un menu tradotto in mille mille lingue diverse, gravitando verso luoghi che sembrano essere pieni di persone che parlano italiano, e facendo un po ‘ di ricerca su quali cibi sono locali a Venezia sarete ricompensati con qualche incredibile tariffa veneziana. Per aiutarti con eventuali barriere linguistiche che potresti incontrare su un menu, e anche per aiutarti a imparare ciò che è locale e stagionale a Venezia, non posso raccomandare il libro tascabile ” The Hungry Traveler: Italia ” abbastanza altamente.

Venezia non ha quasi macchine.

thingsvenice8Una delle cose che tutti sanno di Venezia è che ha canali dove altre città hanno strade, e barche dove altre città hanno auto (e kayak dove altre città hanno biciclette, se la pensi come il mio amico Rene di Venezia Kayak!). È ancora uno di quei fatti di cui puoi essere a conoscenza ma non capire davvero come influisce sulla tua esperienza finché non cammini per la città indisturbato dal suono delle gomme sull’asfalto e senza ostacoli dai semafori. La mancanza di auto è una delle cose che rende Venezia così assolutamente romantica.
Ma dire che non ci sono auto a Venezia non è del tutto vero.
Per cominciare, c’è il grande parcheggio a Piazzale Roma dove, se hai guidato a Venezia (che dovresti cercare di evitare a tutti i costi) è dove hai parcheggiato la tua auto. È abbastanza lontano da un lato della città che a meno che tu non abbia guidato lì, preso un autobus per Venezia (è anche dove si trova il terminal degli autobus della città), o abbia un hotel nelle vicinanze, probabilmente non vedrai nemmeno Piazzale Roma o sentirai nessuna delle auto parcheggiate lì durante il tuo soggiorno.
C’è un’isola a Venezia, tuttavia, che ha strade invece di canali – e questo è il Lido. Il Lido di Venezia non è una delle isole della parte principale di Venezia, e molti visitatori non riescono mai a raggiungere il Lido. Ma è dove si trovano le spiagge sabbiose di Venezia, quindi se sei lì durante l’estate e hai voglia di sole e sabbia, vai al Lido. È anche il luogo dove si tiene ogni anno la Mostra del Cinema di Venezia, quindi per dare un’occhiata alle stelle che si presentano, prendi anche una barca per il Lido.
E una volta arrivati lì, dovresti tornare all’abitudine di guardare in entrambe le direzioni prima di attraversare la strada.
Per ulteriori dettagli su come fare cadere in amore con Venezia una certezza, lasciate che questi articoli di essere la vostra guida:

  • 5 Essenziale Venezia Consigli di Sopravvivenza
  • Top 10 Cose da Fare a Venezia
  • Scoprire la Romantica Venezia, in Quattro semplici Passi
  • Volante In Venezia è una Buona Idea
  • Come Mangiare Bene a Venezia
  • Dove Mangiare a Venezia
  • di Andare a Venezia guida Away.com

le foto, dall’alto in basso, dal: llamnudds, Dimitry B, mardy78, randwill, llamnudds, degreezero2000, Allerina & Glen MacLarty, Pirate Alice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.