Floyd Mayweather l’ex fidanzata di Josie Harris è morto di overdose accidentale

La morte di Josie Harris, la madre di tre figli di Floyd Mayweather Jr figli, è stato governato il risultato di un’accidentale overdose di droga, secondo il Los Angeles County Medical Examiner-Coroner.

Aveva 40 anni.

Secondo il medico legale-coroner, Harris, che è stato trovato insensibile nella sua auto di fronte alla sua casa in California a marzo 10, aveva fentanyl e Alparzoam (Xanax) nel suo sistema, con conseguente “tossicità mista della droga.”

Harris ha iniziato a uscire con Mayweather nel 1995 e ha avuto una relazione tumultuosa con il pugile imbattuto.

Harris ha presentato un rapporto sulla batteria interna contro il campione nel 2010, portando Mayweather a trascorrere 63 giorni in prigione nel 2012.

Durante l’incidente — testimoniato dai loro figli — Harris ha detto che Mayweather le ha afferrato i capelli, l’ha colpita e l’ha presa a calci.

Mayweather, che ha accettato un patteggiamento, ha negato di averla colpita, sostenendo di aver trattenuto Harris solo dopo essere entrato a casa sua senza permesso.

Mayweather, 43 anni, ha poi chiamato Harris un tossicodipendente in un’intervista del 2015 con Katie Couric, spingendola a presentare una causa da million 20 milioni, che doveva andare in tribunale entro la fine dell’anno.

Ma ha detto che la sua morte lo ha colpito duramente, pubblicando una serie di fotografie 14 sul suo Instagram descrivendola come il suo “angelo” e la sua “roccia”.

View this post on Instagram

My Angel

A post shared by Floyd Mayweather (@floydmayweather) on Mar 13, 2020 at 4:27pm PDT

This article was originally published by the New York Post and reproduced with permission

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.