Killing Polar bears in Iceland “only logical thing to do”

La decisione di sparare e uccidere un orso polare che è apparso in Islanda nella notte di sabato conforme alla procedura ufficiale ed è stata una “decisione facile” per la polizia di prendere, è emerso.

L’orso ucciso questo fine settimana è stato il quinto ad arrivare in Islanda questo secolo. Ci sono stati alcuni avvistamenti di orsi polari segnalati 600 in Islanda da quando il paese è stato stabilito in 8 ° -9 ° secolo, ma gli arrivi effettivi potrebbero ovviamente essere molti di più.

DI PIÙ: Orso polare ucciso nel Nord dell’Islanda

Due orsi polari sono arrivati a poche settimane l’uno dall’altro nel 2008. La decisione è stata presa per cercare di salvare il secondo anestetizzandolo e inviandolo allo zoo di Copenaghen. La missione fallì e l’animale dovette essere ucciso quando cercò di fuggire verso il mare.

Uno degli orsi uccisi nel 2008.

Uno degli orsi uccisi nel 2008. Foto: Iceland Monitor / Skapti

Dopo questi due incidenti nel 2008, il ministro dell’Ambiente islandese ha istituito un gruppo di lavoro per presentare proposte su come affrontare l’arrivo degli orsi polari in Islanda in futuro.

Gli esperti consultati dal gruppo hanno dichiarato all’unanimità che un orso polare lontano dal suo habitat naturale rappresenta sempre una minaccia. Il gruppo ha concluso che gli orsi polari che arrivano sulla terra in Islanda dovrebbero essere uccisi, basando la loro decisione su tre argomenti principali:

  1. Sicurezza – gli orsi polari rappresentano una minaccia per il pubblico e per il bestiame.
  2. Stock – gli orsi polari che arrivano in Islanda provengono molto probabilmente dalla Groenlandia orientale, dove gli stock di orsi polari sono sani e possono sopportare la perdita dell’animale occasionale.
  3. Costo-il costo di un’operazione di salvataggio per un singolo orso polare potrebbe correre a decine di milioni di króna islandese (10 milioni di ISK ≈ €75.000)
Una carcassa di orso polare dal 2010.

Una carcassa di orso polare del 2010. Foto: Iceland Monitor / Líney

La decisione di uccidere un orso è presa dalla polizia islandese sulla base di una valutazione del pericolo. Gli orsi polari sono altrimenti una specie protetta ai sensi della legislazione islandese e non possono essere uccisi quando nuotano in mare o sui banchi di ghiaccio.

L’Unione Internazionale per la conservazione della natura e delle risorse naturali (IUCN), che mantiene una “lista rossa” ufficiale delle specie minacciate di estinzione del mondo, non ha mai espresso alcuna obiezione alla “argomentazione sugli stock” avanzata dal gruppo di lavoro.

I costi di salvataggio non sarebbero limitati alle singole operazioni. Il costo della formazione delle persone e della manutenzione delle attrezzature necessarie è stimato in 10-15 milioni di ISK (ca. €75-110. 000) all’anno-anche se nessun orso polare fa la sua comparsa.

Un orso polare vivo in roaming nel nord-ovest dell'Islanda nel 2011.

Un orso polare vivo in roaming nel nord-ovest dell’Islanda nel 2011. Foto: Islandese Guardia costiera

L’ufficiale di polizia responsabile dell’incidente di questo fine settimana ha detto che valutare la scena è stato facile. “Nessun dubbio nella mia mente. L’animale era estremamente vicino all’abitazione umana.”Secondo quanto riferito, un gruppo di turisti aveva anche una tenda piazzata a meno di un chilometro di distanza.

Secondo il direttore dell’Agenzia per l’ambiente dell’Islanda, Kristín Linda ÁNadóttir, è necessario soddisfare tutta una serie di criteri affinché un orso polare in Islanda possa essere salvato piuttosto che ucciso.

Ci deve essere una destinazione stabilita per l’animale, una sistemazione appropriata deve essere disponibile per ospitare l’orso stordito, e ci deve essere personale addestrato a portata di mano, così come un tiratore scelto commando addestrato a sparare da un elicottero.

In precedenti occasioni, l’Islanda ha cercato di ottenere l’accordo delle autorità della Groenlandia per rimpatriare gli orsi polari salvati, ma tale autorizzazione non è mai stata concessa.

Avvistamenti ufficiali di orsi polari in Islanda dall'insediamento.

Avvistamenti ufficiali di orsi polari in Islanda dall’insediamento. Foto: Istituto Islandese di Storia Naturale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.