La polizia si è concentrata sul caso di adolescenti dello Utah mancanti sui genitori

Questa notizia archiviata è disponibile solo per uso personale e non commerciale. Le informazioni nella storia possono essere obsolete o sostituite da informazioni aggiuntive. Leggere o riprodurre la storia nella sua forma archiviata non costituisce una ripubblicazione della storia.

ST. GEORGE — Macin Smith è scomparso quasi quattro anni fa dalla sua casa nella zona di Little Valley di St. George, e nonostante i numerosi sforzi di ricerca da parte di volontari e professionisti, non c’è stata traccia del ragazzo di 17 anni.

Ufficialmente, la polizia di St. George afferma che il caso è ancora considerato un ” indagine sulle persone scomparse attive.”

Ma mentre la polizia sta esplorando la possibilità che Macin sia scappato di casa, i documenti del tribunale indicano che i detective hanno anche esplorato la possibilità che Macin sia stato assassinato.

Il Deseret News e KSL hanno raccolto e rivisto quasi una dozzina di dichiarazioni giurate di perquisizione depositate dalla polizia di St. George nel 7 ° Tribunale distrettuale negli ultimi due anni per quanto riguarda l’indagine Macin Smith. Molti dei mandati affermano che la polizia sta raccogliendo prove per indagare “il crimine o crimini di omicidio criminale.”

Alcuni dei mandati sollevano apertamente domande sulle azioni e le dichiarazioni dei genitori di Macin, comprese le accuse secondo cui i genitori di Macin non hanno mai chiamato i detective per aggiornamenti sul caso, che non hanno partecipato alle ricerche del loro figlio e hanno fatto dichiarazioni incoerenti.

” Durante l’indagine, ci sono state discrepanze tra ciò che i genitori di Macin, Tracey e Darrin Smith, hanno detto al St. Dipartimento di polizia di George, Ricerca e soccorso di Red Rock e media. Queste discrepanze puntano tutte al fatto che Tracey e Darrin conoscono ulteriori informazioni sulla scomparsa di Macin, quindi hanno rivelato”, ha scritto la polizia in una dichiarazione giurata datata 21 giugno 2017.

Ricercatori sono interessati abbastanza con i genitori presunta incoerente dichiarazioni che hanno messo un inseguitore di GPS su Darrin Smith camioncino per almeno 60 giorni — e forse più — di monitorare i suoi movimenti, secondo una dichiarazione originariamente presentata nel Marzo del 2017, ma non è diventato pubblico fino al mese scorso, nel tentativo di preservare l’integrità dell’indagine.

Smith ha detto al Deseret News e KSL mercoledì che non sapeva di essere stato monitorato dalla polizia. Ma ha detto che ha accolto con favore il controllo perché crede che cancellerà il suo nome.

” In realtà sono contento che lo abbiano messo sul mio veicolo, perché non ho nulla da nascondere”, ha detto.

Tracey Smith ha ammesso che non era a conoscenza del monitor GPS fino a questa settimana.

“Immagino che nulla mi sorprenda a questo punto. Non sono contrario a nulla di tutto ciò”, ha detto mercoledì. “Prima ci avrebbero investigato, prima avrebbero potuto andare avanti e, si spera, trovare una pista per dove si trova Macin. Sono scioccato? Non credo di essere piu ‘ scioccata da niente. Penso che fosse necessario. E se e ‘quello che e’ servito per escludere Darrin, lo accolgo con favore. Ovviamente non ne è venuto fuori nulla.”

Il mandato è stato approvato poco prima di un programma televisivo nazionale sulla rete Investigation Discovery sulla scomparsa di Macin in onda.

“So che gli individui sono noti per tornare sulla scena di un crimine”, afferma il mandato. “Sulla base della totalità delle circostanze e del fatto che Darrin ha ammesso di continuare a cercare da solo, credo che ci sia una causa abbastanza probabile per emettere un mandato di perquisizione per posizionare un dispositivo di tracciamento mobile upon sul camion Toyota Tundra Double Cab del 2006 di Darrin.”

Quali prove sono state raccolte era sconosciuto giovedì. Il mandato è stato approvato per rintracciare Smith per 60 giorni. La polizia di St. George non ha confermato se hanno cercato un’estensione su questo, ma ha detto questa settimana che Smith non viene più monitorato.

St. George portavoce della polizia Tiffany Atkin ha detto Mercoledì che nessuno nelle indagini Macin è considerato un “sospetto” in questo momento. Ma gli investigatori credono che ci siano persone di interesse che potrebbero avere più informazioni su quello che è successo.

“Chiunque abbia avuto qualche associazione con Macin o possa sapere cosa gli è successo, abbiamo parlato con lui e cercato di scoprire se hanno quell’informazione che ci aiuterebbe a trovarlo”, ha detto. “Papà non è un sospetto, di per sé, ma è un membro della famiglia vicino a Macin. Ogni volta che gli abbiamo chiesto di venire a parlare con noi, è stato collaborativo. Qualunque cosa gli abbiamo chiesto, l’ha fatto.”

Il caso

Nell’aprile 2015, gli Smiths e i loro sei figli si trasferirono dal Canada a St. George per consentire a Tracey Smith di perseguire un’opportunità di lavoro.

Il settembre. 1, 2015, Macin è stato dato per disperso. Suo padre ha detto alla polizia che aveva preso il cellulare e il computer portatile di Macin lontano da lui come punizione per la visione di anime a volte durante la notte di agosto. 31 nelle prime ore del mattino di settembre. 1.

La mattina dopo, gli Smiths credevano Macin si alzò e andò a Desert Hills High School come normale.

“Darrin andò a bussare alla porta di Macin per assicurarsi che fosse sveglio. Dopo il risveglio Macin, Darrin tornò nella sua camera da letto e andò a dormire. Quando sono stati interrogati, Darrin e Tracey hanno detto di aver sentito Macin in cucina prima di partire per la scuola,” secondo il mandato di perquisizione di giugno 2017

“Ho svegliato Macin. Sono tornato indietro, a letto. E poi abbiamo entrambi sentito Macin lasciare, ” Darrin Smith ha ricordato questa settimana. “E poi mi sono alzato e ho preso il cavo fuori dalla sua stanza perché volevo vedere cosa stava guardando a 1 al mattino. E o l’ho guardato proprio allora o l’ho guardato quando sono tornato dalla palestra, ma poi sono andato in palestra. Non ricordo quando me ne sono andata. Ma è quello che è successo. L’ho svegliato. Eravamo entrambi a letto quando l’abbiamo sentito andarsene.”

Gli amministratori della scuola hanno detto che Macin non è mai stato a scuola quel giorno. I suoi genitori hanno denunciato la sua scomparsa quella sera dopo la scuola era finita e lui non è tornato.

Una ricerca nella stanza di Macin ha rivelato che non ha portato con sé alcun oggetto personale. Il suo portafoglio è stato trovato in un cassetto della scrivania nella sua stanza.

“Quando Tracey ha aperto il portafoglio, ha scoperto una lettera scritta a mano di tre pagine da Macin affermando che non voleva vivere più a lungo. Nella lettera, Macin rimproverato Tracey e Darrin, ” secondo un affidavit mandato di perquisizione.

Gli investigatori hanno cercato il laptop di Macin e hanno trovato “artefatti Internet per una vasta quantità di anime. Quando ho cercato il laptop di Macin per i contenuti cancellati, ho trovato un documento di Word che parlava di Macin che cercava di uccidersi. Inoltre, ho trovato ricerche per la pornografia anime”, afferma un mandato 2016.

Storia correlata:

Gli Smiths hanno detto alla polizia che Macin aveva tentato il suicidio prima a causa della depressione mentre la famiglia viveva in Canada, secondo i mandati, ma non poteva andare fino in fondo. Darrin Smith ha detto al Deseret News e KSL che nelle settimane precedenti alla scomparsa di Macin, stava cercando di impedire a suo figlio di ricadere nella depressione in cui si trovava quando ha tentato il suicidio in Canada.

“Molte persone pensano che Macin stesse andando molto bene fino a quando suo padre è tornato a casa e poi si è capovolto. Ma non era così”, ha detto Smith.

“Macin stava costantemente peggiorando andando nella sua stanza tutto il giorno, ogni giorno. Quindi ero preoccupato che stava per … doveva girarsi”, ha detto. “Non era che io fossi questo padre cattivo che stava per tornare a casa e metterlo dritto. Ero preoccupato per lui che stava cadendo nelle stesse trappole che lo hanno portato a cercare di suicidarsi prima.”

Dalla sua scomparsa, la polizia ha servito numerosi mandati alla ricerca di informazioni da cellulari, laptop, account di social media e persino console di gioco. Hanno rintracciato possibili avvistamenti in diversi stati che si è rivelato non essere Macin.

“Fin dall’inizio, abbiamo rovesciato ogni pietra, abbiamo ricercato ogni vantaggio che ci è stato dato, e abbiamo esaurito tutti quelli. Quindi, in questo momento, è aperto, ma nessuno sta attivamente perseguendo nulla”, ha detto Atkin.

“Stiamo esaminando tutti gli aspetti di ciò che potrebbe essere successo a Macin. Potrebbe essere un crimine. Potrebbe essere un’indagine per omicidio. Potrebbe essere una persona scomparsa. Il nostro lavoro come agenti di polizia è quello di scoprire cosa gli è successo e non restringere il campo a una cosa,” ha continuato. “Penso che sia un caso difficile e frustrante, assolutamente.”

VASA Fitness

La parte della timeline che ha sollevato il maggior numero di domande durante le indagini ruota intorno viaggio di Darrin Smith a VASA Fitness la mattina Macin scomparso.

Un mandato di perquisizione di dicembre di 2016 dice che dopo che Macin è andato a scuola, la tessera di Darrin Smith è stata utilizzata per il check-in a VASA Fitness alle 7:45 del mattino. L’autobus di Macin era programmato per prenderlo alle 7: 41 del mattino, secondo la polizia. Gli Smiths vivevano a circa 10 minuti dalla palestra.

Atkin ammette che c’è un “po’ ” di discrepanza nella timeline tra quando i genitori hanno detto di aver sentito Macin uscire di casa, poi sono tornati a letto e quando il padre è arrivato in palestra.

Gli Smiths hanno detto di aver appreso della discrepanza VASA l’anno scorso quando Darrin Smith è stato interrogato per ore dalla polizia di St. George.

“Non capisco cosa significherebbe la discrepanza”, ha detto Darrin Smith, sollevando la possibilità che il timestamp di VASA potesse essere impreciso. Se la polizia crede che stesse mentendo, ha aggiunto, perché non dovrebbero credere anche a sua moglie, dal momento che ha raccontato la stessa storia.

Tracey Smith ha detto che al momento Darrin Smith è andato in palestra, nessuno sapeva che il loro figlio non sarebbe tornato quel pomeriggio e che si sarebbe trasformato in un’indagine pubblicizzata a livello nazionale. Quindi conoscere i tempi esatti non era qualcosa a cui prestavano attenzione.

“Stiamo dando guesstimates là fuori. Non stiamo pensando che questo sarà sigillato nella pietra, perché non pensi di essere un sospettato quando stai dando informazioni. Stai solo dicendo: ‘Questo è quello che è successo quella mattina’”, ha detto. “Penso che sia un grosso problema? Penso che sia un insuccesso o qualcosa che sta per rompere il caso? No. Penso che sia un ragazzo che è appena andato in palestra dopo che suo figlio è andato a scuola.”

Incongruenze

Un altro motivo St. La polizia di George ha deciso di rintracciare il padre di Macin perché avrebbe dato dichiarazioni incoerenti e dichiarazioni che hanno sollevato bandiere rosse.

La polizia ha parlato con un detective della polizia in pensione — un membro del gruppo di ricerca e soccorso di Red Rock che aveva assistito nelle ricerche di Macin — delle conversazioni che aveva avuto con il padre di Macin. Ha detto che il padre ” aveva specificamente detto loro che non aveva mai visto/sentito Macin la mattina in cui è scappato. In effetti, Darrin ha accettato che Macin potesse essere scomparso durante la notte”, afferma un mandato.

La polizia ha anche notato che durante le ricerche su larga scala per Macin il settembre. 26 e 27, 2015, “né Tracey né Darrin hanno chiamato o si sono presentati per verificare i progressi della ricerca nonostante siano state fatte sistemazioni speciali per Tracey e Darrin sulla scena. … (Il membro di ricerca e soccorso) ha informato che questo non era un comportamento tipico esibito dai genitori e dalla famiglia di una persona scomparsa.”

Tuttavia, il video girato da KSL-TV della ricerca durante quei due giorni mostra i genitori rannicchiati insieme in una coperta con un gruppo di volontari. Gli Smith dicono che erano alla ricerca e altre ricerche. Ma in quel fine settimana, dicono che è stato detto dal capo dell’operazione di ricerca di non partecipare.

“Non voglio che tu sia quello che trova Macin”, Tracey Smith ha detto che gli è stato detto. “Ci è stato ordinato di non uscire.”

Una foto del file KSL mostra Darrin e Tracey Smith durante una ricerca per il loro figlio di 17 anni Macin Smith. (Foto: KSL TV, File)
Una foto del file KSL mostra Darrin e Tracey Smith durante una ricerca per il loro figlio di 17 anni Macin Smith. (Foto: KSL TV, File)

Entrambi gli Smiths, che sono stati intervistati separatamente per questo articolo, credono che questa persona con l’organizzazione di salvataggio volontario — che Tracey Smith ha detto di non voler dare “riconoscimento del nome” — fosse un cercatore di attenzione che è entrato nel caso credendo di sapere già cosa è successo, e che Darrin Smith

“Non lo so cosa c’è che non va in lui. Entra in casa nostra e dice: ‘I genitori non cercano il bambino.”Dice che abbiamo una casa mobile che ti siedi lì e aspetti mentre tutti escono e cercano. Così ci siamo presentati alla ricerca al mattino e ho detto, ‘Non voglio sedermi qui,’ così sono andato a casa. Quindi non capisco quale sia il problema. Sono andato a casa e ho pianto per tutto il tempo che stavano cercando. E poi (il membro di ricerca e soccorso) arriva lì e dice: “Se fosse mio figlio, non potresti impedirmi di cercare mio figlio. E mi e ‘ stato detto che non dovremmo. È ridicolo”, ha detto Darrin Smith.

“Mi sento come se fosse entrato nel caso con un pregiudizio e uno scenario già scritto”, ha aggiunto Tracey Smith.

Gli Smiths hanno detto di credere che la polizia di San Giorgio abbia iniziato a trattarli in modo diverso a causa delle informazioni di quell’uomo.

“Abbiamo sentito immediatamente un cambiamento, per quanto riguarda il modo in cui ci stavano trattando e il modo in cui ci hanno parlato, e il supporto che dopo un po’ è diventato inesistente”, ha detto Tracey Smith.

“Quando ho scoperto cosa stavano dicendo alcune persone, ho chiamato (la polizia) e ho detto: ‘Guarda, voglio fare un test della macchina della verità ‘perché voglio dimostrare che non c’entro niente.”Sono stato anche io a chiamare la polizia e a dire:” Guarda, voglio sedermi con te perché ci sono molte cose che sono andate in giro e voglio chiarirle”, ha detto Darrin Smith.

” Li ho chiamati perché ho sentito alcune discrepanze e mi sono seduto con loro per quattro ore. E abbiamo riesaminato tutto, ancora e ancora e ancora. E sono stato io a organizzarlo. Perché non volevo che ci fossero discrepanze, problemi. Penso di aver cercato davvero di assicurarmi che non ci fossero incongruenze.”

Darrin Smith ha detto che la polizia di San Giorgio ha organizzato per lui un test del poligrafo con un appaltatore indipendente.

“Tracey ne ha preso uno pochi giorni dopo, e quello che (la persona che ha dato il test) le ha detto è che l’ho passato”, ha detto.

Smith ha detto che ha anche preso un secondo test della macchina della verità con gli investigatori presso il Dipartimento di polizia di St. George.

Atkin ha sottolineato mercoledì che sia Darrin che Tracey Smith sono stati molto cooperativi con la polizia.

Ma il detective di St. George che indaga sul caso ha scritto nel mandato di dicembre 2016 — archiviato un anno e tre mesi dopo la scomparsa di Macin — che “né Tracey né Darrin mi hanno mai chiamato per verificare lo stato del caso da quando Macin è stato inizialmente elencato come un fuggiasco su 9 / 1 / 2015. Nell’ultimo anno, non ho nemmeno sentito nessuno dei fratelli di Macin riguardo alla ricerca o allo stato del caso di Macin.”

Sulla base di ciò, e del fatto che Darrin Smith stava andando da solo per condurre ricerche, il detective ha cercato di posizionare il tracker GPS sul suo camion.

Smith ha detto che non ha alcun problema con questo.

“Perché allora potevano dire quante volte sono uscito alla ricerca di mio figlio da solo. Se avessi fatto qualcosa con mio figlio, sicuramente non sarei fuori a cercarlo da solo. Quindi sono contento che l’abbiano fatto, quindi hanno il record di tutti i posti in cui sono andato e di tutte le ore che ho passato a cercarlo.

“Per quanto riguarda me indagato per omicidio, è completamente assurdo, perché ha lasciato un biglietto d’addio. Non capisco cosa potrebbero pensare. Sono stato io a chiamare la polizia la notte in cui non e ‘ tornato a casa. Sono stato io a invitarli a casa mia per cercarlo. Ho fatto tutto il possibile per cercare di trovare Macin e aiutare la polizia. Quindi non capisco come possano pensarlo.”

Tracey Smith ha detto una volta che hanno parlato con la polizia, sono stati in grado di dare spiegazioni per tutte le presunte incongruenze nelle loro dichiarazioni. Per esempio, ha detto che ha mandato un SMS e via email il detective piombo regolarmente, ma non voleva chiamarla a disturbarla. Inoltre, ha assunto se ci fossero nuove informazioni significative nel caso, che la polizia l’avrebbe chiamata.

Quando Darrin Smith è stato intervistato dalla polizia l’anno scorso, ” È stato in grado di spiegarli come molto logici e nulla di cui essere sospettosi”, ha detto.

” Se ha fatto qualcosa a Macin, andrà ad allenarsi quella mattina? Forse un sociopatico lo farebbe. Ma posso attestarti che Darrin non e ‘ un sociopatico. Ha davvero una coscienza ed e ‘ un buon padre. Ed è stata incredibile la critica. E ‘ come se incolpassero una famiglia traumatizzata. Non hanno trovato niente. E possono indagare per il resto della nostra vita, non troveranno nulla o malizia in famiglia.”

Spera che tra i test della macchina della verità e l’ampia intervista con il suo ex marito, la polizia ora abbia abbastanza informazioni “per liberarci completamente.”

E ora?

I mandati di ricerca notano che “a causa della mancanza di suggerimenti (credibili) e avvistamenti di Macin dalla sua scomparsa … e le note di suicidio trovate sul suo laptop e nella sua stanza, Macin è probabilmente deceduto.”

Ma la polizia non è più vicina a sapere cosa è successo a Macin. Anche se il caso è ancora considerato attivo, gli investigatori stanno solo indagando nuovi suggerimenti che ricevono. Tutte le piste precedenti sono state esaurite.

Anche Darrin Smith è in perdita per quello che è successo.

“Non ho idea di cosa sia successo a Macin. In un primo momento ho pensato, ‘OK, stiamo andando a trovarlo nelle vicinanze,'”, ha detto. “Col passare del tempo, ho iniziato a pensare che forse gli fosse successo qualcosa di orribile.”

Gli Smiths hanno divorziato a maggio 2018 dopo più di 30 anni di matrimonio. Entrambi hanno da allora ri-sposati o sono fidanzati. Tracey Smith vive ancora nella contea di Washington, mentre Darrin Smith vive nella contea di Salt Lake. Nel mese di settembre, hanno condotto quello che hanno chiamato la loro ultima ricerca di Macin, dicendo che era il momento di andare avanti.

Ma Tracey Smith ha detto che non si arrenderanno mai su Macin, e lei è grata per coloro che continuano a cercare.

“Sono una madre che è stata umiliata fino in fondo. Sono continuamente stupito dalle persone che si presentano e danno il loro tempo”, ha detto. “Abbiamo persone che si presentano e continuano a sostenerci quando sentiamo che le cose si stanno prosciugando e non possiamo più andare avanti.”

Smith spera anche che se qualcosa di buono è venuto dalla scomparsa di suo figlio, è che lei crede che la polizia di St. George abbia migliorato il modo in cui hanno indagato sui casi di persone scomparse dalla scomparsa di Macin. Crede che la polizia abbia perso opportunità di raccogliere prove nella prima parte dell’indagine a causa dell’inesperienza.

Ha anche detto che all’epoca, lei e il suo allora marito non sapevano cosa fare e non ricevevano alcuna guida da nessuna autorità.

“Ci siamo sentiti davvero soli all’inizio”, ha detto. “Camminavamo ciechi. E so che siamo stati criticati molto per, ‘ Perché non hai fatto questo, e questo, e questo entro il primo paio di giorni? Beh, sei sotto shock. E inoltre non siete sicuri se il vostro teen sta andando a camminare nella porta quella notte o la mattina successiva.

“Non si può prevedere che sarebbe andato su giorni e giorni e mesi, e ora siamo in anni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.