Maria Grzegorzewska

piano Provvisorio per la 14 ° UNESCO/ Janusz Korczak Sedia

a Maria Grzegorzewska Università (APS)

Partecipazione

Provenienti da diversi background e una moltitudine di paesi, possiamo condividere le conoscenze sulle radici di inclusione sociale (regionale e nazionale, radici).

Introdurremo la pioniera dell’educazione speciale in Polonia, Maria Grzegorzewska (1888-1967), che è anche una fondatrice della nostra Università e una voce potente per i diritti dei bambini e degli adulti con disabilità. Accogliamo con favore i contributi dei partecipanti relativi a cifre simili nei loro paesi o regioni.

Ci concentreremo anche sul contributo di Janusz Korczak (1878-1942) allo sviluppo dei diritti dei bambini e degli studi sull’infanzia. Ancora una volta, accogliamo con favore il contributo dei partecipanti sui campioni dei diritti dei bambini nelle loro regioni.

Inoltre, lavoreremo insieme nel campo interdisciplinare, per diagnosticare gli attuali progressi nell’inclusione sociale in tutto il mondo e miriamo a identificare e sviluppare beacon per il futuro nel campo dell’inclusione sociale.

Durante l’International Summer School 2021, condivideremo la conoscenza dei moderni strumenti di ricerca e dei progressi metodologici nel campo. Personalizzeremo i workshop e le lezioni in base alle esigenze dei partecipanti. Speriamo anche di immergere i nostri visitatori nella ricca cultura e storia della Polonia e introdurli a Varsavia, la città di Korczak.

Il bando è aperto a professionisti, accademici, ricercatori, dottorandi e studenti di MASTER con passione per l’inclusione sociale. Per applicare, si dovrebbe preparare un manoscritto sull’inclusione sociale del proprio paese o regione, con un focus particolare su 3 aspetti:

  • le radici storiche e le principali figure per inserimento
  • la situazione attuale, l’influenza del locale e la politica internazionale
  • il modo in avanti

La carta potrebbe anche discutere degli ostacoli all’inclusione sociale e di idee per il superamento di tali ostacoli.

Borse di studio

La Scuola estiva internazionale Janusz Korczak Chair dell’UNESCO opera sotto il patrocinio della Commissione Polacca per l’UNESCO e una serie di borse di studio saranno a disposizione degli studiosi in una procedura aperta e trasparente. In caso di successo, ci si aspetta di trascorrere 30 giorni a Varsavia, che è la condizione per l’assegnazione della borsa di studio. La borsa di studio è 2200 PLN in totale, ed è destinato a contribuire a coprire tutte le spese tra cui alloggio, sussistenza, assicurazione sanitaria e il visto. In quale altro modo possiamo aiutarvi nell’organizzazione del vostro soggiorno? Offriamo una lettera che può supportare la domanda di visto. Possiamo suggerire luoghi di soggiorno. Se ricevi una borsa di studio, non ti addebiteremo alcun costo per la partecipazione alla summer school 28.06-09.07.

Condizioni per richiedere una borsa di studio: il tuo paese è un paese a reddito più basso (B o C), con la categoria C è una priorità*; hai già una laurea, almeno un MA o un dottorato di ricerca – copie elettroniche dei diplomi dovrebbero essere inviate per noi per verificare. Devi inviarci il modulo di domanda, la lettera di supporto da un accademico stabilito, una scansione del tuo certificato di laurea più alto e la carta che desideri contribuire.

Se sei autofinanziato o finanziato dal tuo istituto, la quota di partecipazione è di 1200 PLN (ca. 285 euro). La quota copre: attività accademiche, di ricerca e culturali. La tassa non copre l’alloggio, la sussistenza, l’assicurazione sanitaria o il visto.

Disposizioni sulla situazione della pandemia di COVID-19

A causa della situazione dinamica legata alla pandemia globale di COVID-19, abbiamo anche preparato un piano alternativo, in cui parte della scuola estiva può svolgersi online. In tal caso, la tassa sarà significativamente ridotta e completamente sventolata per i paesi a basso reddito. L’elenco dei paesi a basso reddito (B e C*) può essere trovato qui: * https://www.isa-sociology.org/en/membership/table-of-economies-by-category

Manifestazioni di interesse:

Poche parole sulla nostra Università, fondata nel 1922 a Varsavia, la città di Korczak

La nostra università è un centro di scienze sociali, educazione e pedagogia speciale. Negli ultimi 100 anni abbiamo insegnato 35 specializzazioni nella nostra Università, impiegato 2 000 insegnanti accademici e laureato 24 000 alunni. La nostra Università è controllata e accreditata dal Ministero della Scienza e dell’Istruzione superiore. Elaboriamo titoli di dottorato, post-dottorato e professorial. Lo scopo della nostra ricerca riflette il carattere interdisciplinare delle scienze sociali e comprende: pedagogia, educazione speciale, educazione sociale, educazione artistica, prevenzione sociale e lavoro sociale, filosofia, sociologia e psicologia. La nostra Scuola di Dottorato interdisciplinare insegna scienze sociali: psicologia, pedagogia e sociologia. I dottorandi vengono assunti una volta all’anno in un concorso aperto. Non ci sono tasse universitarie e i dottorandi ricevono una borsa speciale. Lo scopo della scuola di dottorato è quello di sostenere lo sviluppo personale e professionale dei ricercatori nel loro cammino verso l’indipendenza scientifica.

La Cattedra UNESCO/Janusz Korczak in Pedagogia Sociale è stata istituita nel 2004 e

dal 2006, ogni anno la Cattedra organizza Scuole estive internazionali UNESCO / Janusz Korczak. E-mail: [email protected]

A quick peek from the last 2 summer schools

13th UNESCO Janusz Korczak Chair International Summer School

We present this year's experts and tutors PDF link 

This year, in the virtual city of Korczak we will host multiple representatives of 14 countries: Argentina, Brasil, Germany, India, Israel, Nigeria, Pakistan, Poland, South Korea, Spain, Syria,Turkey, USA, UK. Vogliamo ringraziare la Commissione polacca per l’UNESCO, l’Associazione Internazionale Janusz Korczak e l’Associazione polacca Korczak per i loro patronati onorari. Vogliamo anche esprimere la nostra gratitudine alla Fondazione Inspirator per averci permesso di utilizzare i loro strumenti webinar.

il 2020 avrà luogo online in settembre 2020 con un breve assaggio modulo disponibile nel mese di luglio

ed è rivolto principalmente a docenti e ricercatori, verso le competenze chiave di sviluppo

Tema

Ore

Principali Korczak filosofica di idee

Korczak global filosofo dell’educazione e infanzia

Riflettività pratica con Korczak lenti

In Korczak, sulle orme intorno a Varsavia – workshop campo

L’idea di self-governance e la responsabilità di un bambino: newspaper, court

Bobo, the infant perspective (Lecture and workshop)

Field workshops: ‘critically’ about Korczak

Korczak inspired Convention on Children’s Rights

Stories and novels by Korczak

Reflective feedback – Korczak’s toolkit for self-assessment

Hours total

Luogo di studio: Global reach. Guidato dall’Università Maria Grzegorzewska di Varsavia. Tutte le attività avverranno online. Il reclutamento si chiude il 14.06.2020. Per garantire la partecipazione si prega di compilare il modulo di iscrizione allegato e inviarlo a [email protected]; e pagare la tassa entro 10 giorni dall’invio del modulo.

Costo di partecipazione: 450 PLN a persona. (Si tratta di circa 110 euro)

Copre materiali del corso, lezioni di contenuti e certificati di corso online.

Pagamento a Akademia Pedagogiki Specjalnej

Ul. Szczesliwicka 40

02-353 Varsavia

Numero di conto: PL 84 2490 0005 0000 4600 6042 6422

Banca: Allior Bank SA

Codice Swift (BIC) – ALBPPLPW

IBAN: PL

ID di pagamento: “Il tuo nome, Cognome. UNESCO Summer School ”

La Cattedra UNESCO / Janusz Korczak in Pedagogia Sociale organizza, dal 2006, le Summer School Internazionali per giovani studiosi e ricercatori nei campi della pedagogia, della psicologia, della sociologia.

13th UNESCO Janusz Korczak Chair International Summer School

Detailed information

Summer school participants presenting amongst 89 academics from 50 countries at the ISA RC25 International Conference “Language and Society. Progressi della ricerca nelle scienze sociali”

Uguaglianza di genere e uguaglianza dei bambini nei discorsi liberali e conservatori

la 12a Scuola estiva internazionale si svolgerà presso l’Università Maria Grzegorzewska di Varsavia dal 1 al 30 settembre 2019.

L’Università è un hub di Janusz Korczak e Maria Grzegorzewska influenza pedagogica (studiosi e professionisti vitali per le questioni internazionali dei diritti umani e dei diritti dei bambini). Dal 2006 più di 120 dottorandi, ricercatori post-dottorato e accademici provenienti da 30 paesi in tutto il mondo hanno partecipato alle precedenti summer school.

Quest’anno 2019 ospiteremo vincitori di borse di studio UNESCO ed esperti di ricerca provenienti da 5 continenti in rappresentanza di 19 paesi. Il programma di ricerca ha attirato partecipanti in rappresentanza dei seguenti paesi: Albania, Argentina, Australia, Brasile, Burundi, Germania, India, Iran, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Moldova, Russia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Regno Unito, USA, Venezuela e Polonia.

La Conferenza internazionale di accompagnamento di ISA RC25 (Language and Society Research Council) porterà accademici provenienti da altri 20 paesi, per condividere i progressi della ricerca con.

Questa è davvero un’occasione straordinaria per celebrare la collaborazione internazionale, diversi paesaggi linguistici e metodologie.

Hosts and volunteers of the Summer School

Confirmed Experts

A list of participants

Partners

11th International Summer School: “Esperienze internazionali nell’area dell’adattamento dei bambini rifugiati e migranti-teoria, ricerca, prassi”

Dal 7 al 16 settembre 2017 la Cattedra UNESCO/Janusz Korczak presso l’Università Maria Grzegorzewska di Varsavia (Polonia) terrà l ‘ 11 ° International Summer School dal titolo: “Esperienze internazionali nell’area dell’adattamento dei bambini rifugiati e migranti – teoria, ricerca, prassi”.

Invitiamo i laureati in pedagogia, psicologia, sociologia e antropologia nonché altre scienze sociali, dottorandi, accademici e ricercatori il cui lavoro accademico-di ricerca e le attività pratiche sono collegate alla materia. Invitiamo anche i professionisti le cui attività sono legate ai problemi di questa scuola estiva.

Partner e sponsor:

polacco Commissione Nazionale per l’UNESCO, Il CEEPUS Programma-Ufficio per il Riconoscimento dei titoli Accademici e di Scambio Internazionale, polacco Migrazione del Forum, La Fondazione per la Somalia, il polacco Janusz Korczak Associazione PRO HUMANUM Associazione, Fondazione per i Bambini “Aiuto nel Tempo”

Onorari di Patrocinio:

polacco Commissione Nazionale per l’UNESCO, UNHCR, Polonia, polacco, garante per l’infanzia, Il Commissario per i Diritti Umani Internazionale Janusz Korczak Associazione (IKA), M. A. Studi sull’infanzia e diritti dei bambini

Il programma della Summer School comprende lezioni, conferenze con discussione, workshop, discussioni, visite di studio, incontri individuali con accademici e altri esperti, nonché incontri di discussione dedicati al lavoro di ricerca dei partecipanti e alle attività pratiche da loro realizzate.

Eventi di accompagnamento della scuola:

  • Workshop interculturali: 5 settembre 2017, 10.00-15.00 (sala del Cancelliere). Programma
  • book presentation: Manfred Liebel, Ursula Markowska-Manista, diritti del bambino nel contesto dell’interculturalità. Janusz Korczak viene re-letto (diritti dei bambini nel contesto dell’interculturalismo. Janusz Korczak revisited), ed. Accademia Di Pedagogia Speciale, Varsavia, 2017. Prepared within the project “Russisch-Deutsche wissenschaftliche Dialoge über Kinderrechte, Janusz Korczak und Migration / Russian-German academic dialogues about children’s rights, Janusz Korczak and migration”, no. 2016-07 ha ricevuto un finanziamento dalla Fondazione polacco-tedesco per la Scienza / Deutsch-Polnische Wissenschaftsstiftung per gli anni 2016 io 2017. Copertina del libro
  • mostra Fotografica dal titolo: I RAGAZZI DI TIMOR EST SULLA STRADA PER UN FUTURO MIGLIORE Esperienza di un campo di lavoro in Timor Est 2017, autore: Slavena Ilieva:

Slavena Ilieva (Bulgaria) detiene M. a in filologia spagnola e Interpretazione, M. Un in Diplomazia e Relazioni Internazionali; M. a in diritti Umani e Democratizzazione dall’Università in Bulgaria, Spagna, Italia e Francia. Parla correntemente 6 lingue. Ha partecipato a numerose missioni elettorali in America Latina, Asia e Africa con l’UE EOMS. Ha anche lavorato a diversi progetti in Spagna, Argentina, Cile, Messico, Uganda e Guinea Equatoriale come interprete, responsabile della comunicazione e ricercatrice. Ha partecipato a conferenze internazionali relative alla migrazione, alla cooperazione internazionale, alla cultura e all’istruzione. Attualmente collabora con la Radio Nazionale bulgara, lavorando come educatore e interprete per ONG e imprese. Con passione studia ed esplora la cultura e le tradizioni di diversi paesi e società. È appassionata di comunicare con la popolazione locale; in ogni viaggio non manca di catturare su “film strip” i colori genuini della natura, della vita e delle tradizioni della società. Ogni anno ha la possibilità di lavorare con bambini provenienti da famiglie socialmente svantaggiate nelle scuole invernali ed estive organizzate da ONG per sostenere i bambini e le loro famiglie

È una persona di mentalità aperta e in futuro aspira ad avere maggiori opportunità di interagire e presentare culture e tradizioni diverse. Il suo lavoro è stato esposto a Veliko Tarnovo, Sofia, Madrid e Strasburgo.

Con la Mostra “THE KIDS OF EAST TIMOR ON THE ROAD FOR A BETTER FUTURE”, vorrei presentare the innocent breath of life, per ritrarre l’autentico ritratto dei bambini di Timor Est e della loro realtà. Dedico questa Mostra ai bambini ispiratori ed estremamente modesti di Timor Est. Nonostante l’estrema povertà, il MALAE (lo straniero) è sempre un amico. Con la loro particolare e tenera curiosità, combinata con uno sguardo accattonaggio, ma non accattonaggio per il cibo o il denaro, inoltre, cercando in un modo per attirare e guadagnare la vostra attenzione, per comunicare con voi e per riaffermare la sua presenza nel 21 ° secolo.

Altro …

Opening poster

37 foto con breve descrizione

Final poster

La lingua utilizzata durante le attività scolastiche è l’inglese.

Contatto: [email protected]

il programma Scolastico

Il 3 ° Congresso Internazionale sui Diritti dell’Infanzia

Docenti ed esperti; i partecipanti; gli organizzatori, i volontari

dati del Partecipante (reclutamento è chiuso)

Poster

galleria Fotografica

Informazioni per il pagamento per te) partecipanti:

il titolare del Conto indirizzo: ul. Szczęśliwicka 40, PL-02-353 Warszawa
Nome della banca: Alior Bank SA
IBAN: PL 61 2490 0005 0000 4530 3456 2606
BIC/SWIFT: ALBPPLPW
Riferimento: International Summer School 2017 –

Commissione Nazionale polacca per la borsa di studio UNESCO:

Come ogni anno la sholarship coprire il costo di alloggio, cibo, partecipazione alla Scuola estiva internazionale, materiali e una cena ufficiale.

I costi di viaggio, visto, assicurazione o il costo del trasferimento da e per l’aeroporto non sono coperti.

I problemi dell ‘ 11 ° International Summer School: “International experiences in the area of refugee and migrant children’s adaptation – theory, research, praxis”, che si terrà tra il 7 e il 16 settembre 2017 presso l’Università Maria Grzegorzewska di Varsavia, riguarda uno scambio di esperienze internazionali connesse con aspetti accademici e di ricerca e aspetti pratici dei problemi migratori contemporanei.

I soggetti si concentrano su tre questioni chiave:

  • premesse Teoriche e sfide che i ricercatori e gli operatori affrontare la migrazione contemporanea crisi,

  • Ricerca in riferimento alla situazione e alle esigenze di rifugiati e di migranti, i bambini e i giovani e i loro problemi di adattamento e di integrazione host e i paesi di transito,

  • Pratiche connesse con il supporto per i migranti e i rifugiati, i bambini e i giovani e i loro più stretti ambiente.

Uno sguardo interdisciplinare sui processi di adattamento, integrazione ed educazione di migranti e rifugiati – bambini e giovani – nelle società dell’UE e al di fuori dell’UE, faciliterà una migliore comprensione della complessità del problema e permetterà di progettare soluzioni pro-integrazione complete. Permetterà anche di trasformare il linguaggio (mediatico e didattico) della descrizione in un linguaggio culturalmente sensibile, un linguaggio che accoglie il diritto di ogni persona al rispetto e alla dignità.

È importante tanto quanto la crisi migratoria è anche intesa come una crisi del lavoro psicologico, pedagogico e didattico orientato sia verso la maggioranza (società ospitanti) che verso i nuovi arrivati – migranti e rifugiati. Tale visione sulla crisi deriva innanzitutto da un potenziale inutilizzato e dalle risorse di educatori e psicologi interculturali. D’altra parte, si riferisce a pratiche di integrazione socialmente dannose impresse nei rituali delle comunità scolastiche e a un visibile carattere frammentario o assenza di preparazione e sostegno interculturale, incluso il supporto fornito a bambini, giovani e adulti nella comunicazione e nel lavoro in una società sempre più diversificata.

Il numero di rifugiati in Europa è cresciuto sistematicamente da diversi anni, tuttavia, nel 2015 è stato presentato un numero record di 1,3 milioni di domande di asilo nell’Unione europea.

Il peso del problema e del suo carattere, così come la temperatura del sociale pseudodiscourse (sia a livello micro e macro) costituiscono un presupposto importante per affrontare questo argomento in international team interdisciplinari, che riunisce gli accademici e i ricercatori e professionisti la cui attività si concentrano sui temi dell’immigrazione e refugeeism. Nell’era della crisi migratoria, intesa anche come crisi di valori e atteggiamenti, la motivazione a creare uno spazio, un dibattito ideologicamente neutro e metodologicamente corretto, internazionale, teorico e relativo alla ricerca, nonché una prassi basata sulla conoscenza (compresa la conoscenza accademica) è sia intellettuale che utilitaristica.
Dati: rapporto di Ph. Connor, il numero di rifugiati verso l’Europa sale a registrare 1,3 milioni in 2015 (Pew Research Center, August 2, 2016).

Informazioni importanti:

Quest’anno parte della Scuola Estiva è collegato con il Congresso Internazionale sui diritti dei bambini – il 8. Conferenza internazionale di Korczak dal titolo: “La finestra aperta – Un senso di libertà” per celebrare le attività per i bambini e il 75 ° anniversario della morte di Janusz Korczak, Stefa Wilczyńska e dei bambini dell’orfanotrofio.

Gli eventi sono co-organizzati da: il Mediatore per i bambini della Repubblica di Polonia e l’Associazione Internazionale Janusz Korczak (IKA). Tra i partner ci sono: L’Università Pedagogica Maria Grzegorzewska, l’UNESCO Janusz Korczak Chair MGPU e il POLIN-Museo della Storia degli ebrei polacchi.

More: http://www.korczak2017.com/

  • 2016
    10th International Summer School “The contemporary problems of children and childhood in multicultural societies – theory, research, praxis”, 15th-24th September 2016, Warsaw, Poland,

in cooperation con la Facoltà di Educazione a Osijek – J. J. Strossmayer Università, Osijek, Croazia

e ‘ nostro piacere di informarvi che anche quest’anno Internazionale UNESCO Summer School ha ricevuto il titolo Onorario di Patronati di
Il polacco Commissione Nazionale per l’UNESCO, Associazione polacca Comitato Nazionale per l’UNICEF, Il Commissario per i Diritti Umani, Il polacco, il garante per l’infanzia, Internazionale Janusz Korczak Associazione e M. A. Infanzia, gli Studi e i Diritti dei Bambini.

Partner:

La Commissione Nazionale polacca per l’UNESCO, il Programma CEEPUS-Bureau for Academic Recognition and International Exchange, l’Associazione polacca Janusz Korczak e la Fondazione per la Somalia.

/Progetto/

per quanto riguarda il forte interesse per il 9 ° Scuola Estiva organizzata dalla Cattedra UNESCO dedicata al riadattamento e reinserimento problemi dei bambini rifugiati, vorremmo continuare oggetto di un bambino di funzionamento in “vulnerabili” contesti di società multiculturali nella nostra ricerca, teorica e pratica indagini. Siamo interessati ai problemi attuali legati al crescente flusso di rifugiati e migranti, non solo nei paesi dell’Unione Europea, ma anche nei paesi del Caucaso, della penisola arabica, dell’Africa e dell’Asia centrale. I problemi legati al funzionamento socio-psicologico e pedagogico dei bambini nelle società multiculturali contemporanee (influenzate dalla nuova qualità dei processi migratori) sembrano essere particolarmente importanti per i ricercatori, gli insegnanti accademici, i politici dell’educazione, i pedagoghi, gli insegnanti, i professionisti e il personale connesso ai processi diagnostici e all’adattamento scolastico dei bambini culturalmente diversi nelle società ospitanti. Ciò che è altrettanto importante nella dimensione empirica e teorica di analisi sono le conseguenze della migrazione, refugeeism e reinserimento processi legati all’educazione interculturale e comunicazione a scuola e negli ambienti in cui i bambini di sostegno, degli insegnanti e pedagogisti’ la preparazione al lavoro in diverso background culturale, come pure il sostegno psicologico e pedagogico per i bambini nella loro risocializzazione e di integrazione sociale.

Vorremmo guardare ai problemi contemporanei dell’infanzia e dell’infanzia nelle società multiculturali attraverso il prisma dello scambio interdisciplinare di ricerche ed esperienze pratiche. Pertanto, invitiamo i laureati in pedagogia, sociologia e antropologia, nonché altre scienze sociali e umanistiche, dottorandi e giovani accademici il cui lavoro accademico-di ricerca e attività pratiche sono collegati con il problema di un bambino, infanzia o aree legate e radicate in contesti e società sempre più diversificati culturalmente, a partecipare alla 10th Summer School.

Il programma della Summer School comprende lezioni, workshop, discussioni, visite di studio, incontri individuali con accademici, nonché incontri di discussione dedicati al lavoro di ricerca dei partecipanti e alle attività pratiche da loro realizzate. La lingua utilizzata durante le attività scolastiche è l’inglese.
Il team:
Curatore della cattedra UNESCO– prof. Adam Frączek
Coordinamento – Urszula Markowska-Manista, Ph. D., segretario scientifico
Organizzazione – Aleksandra Niedźwiedzka-Wardak, M. A., segretario organizzativo
Organizzazione-Dominika Zakrzewska-Olędzka, Ph. D. Studente Interno dell’UNESCO/Janusz Korczak Sedia

Programma
modulo di richiesta

  • 2015 9th International Summer School “di Riadattamento e reinserimento problemi dei bambini rifugiati”, il 14 e il 24 settembre 2015, Varsavia, Polonia

    Tra i 14-24September 2015 UNESCO/Janusz Korczak Sedia su Interdisciplinare di Studi sullo Sviluppo del Bambino e del benessere presso la Maria Grzegorzewska Accademia di Educazione Speciale a Varsavia organizza il 9 ° International Summer School “di Riadattamento e reinserimento problemi dei bambini rifugiati.”I bambini sono sempre stati in pericolo per l’entanglement nei conflitti armati del mondo degli adulti. Il secolo precedente e l’inizio del decennio attuale ci hanno raccontato più storie sulla vita dei bambini: testimoni, vittime e perpetratori nei conflitti in tutto il mondo. Per questo motivo, gli sforzi compiuti per l’integrazione sociale di questa generazione dovrebbero prendere in considerazione il supporto psicologico ed educativo finalizzato allo sviluppo del bambino e al reinserimento sociale. Durante l’estate seguente, la scuola si farà riferimento alle tre dimensioni della situazione dei bambini privi dell’infanzia: impigliata nel ruolo di vittime, testimoni e autori a lungo termine (longue durée) di guerre e conflitti, vale a dire: la situazione psicologica e sociale per la diagnosi di problemi; pratiche di sostenere il lavoro delle organizzazioni non governative e le istituzioni così come i fattori che condizionano la possibilità dei bambini di ritorno per gli ambienti in cui esse sono state sollevate o ambienti di nuovi paesi ospitanti. Giovani accademici e studenti provenienti da università e organizzazioni non governative provenienti da Croazia, Georgia, Kazakistan, Germania, Romania, Italia, Ucraina, Sud Sudan e Polonia parteciperanno a conferenze, workshop, visite di studio e seminari condotti in inglese. Il tema della Scuola, riferito all’intreccio socio-psicologico dei bambini nei conflitti armati e nelle guerre contemporanee del mondo adulto, nonché alle conseguenze dei suddetti processi e relativo al supporto psicologico e pedagogico per i bambini nella loro risocializzazione e reinserimento sociale sembra particolarmente importante nel mondo attuale. È vitale perché una percentuale enorme di migranti e rifugiati di oggi sono bambini-testimoni, vittime e autori di violenze nei conflitti e nelle guerre attuali, che esistono nella letteratura come “bambini invisibili”, “bambini fuori luogo”, bambini senza accesso ai diritti dell’infanzia e dell’uomo.
    Report
    Poster
    Galleria Fotografica
    Descrizione
    Programma

  • 2014

8th International Summer School “comportamenti Problema in adolescenza, le forme, le condizioni, la prevenzione”, 15 settembre – 25, 2014, Varsavia, Polonia

Programma

Relazione Photogallery

  • 2013

7th International Summer School
“Psicologico e di sostegno scolastico per gli alunni/studenti con diverse esigenze”,
15 settembre – 25, 2013, Warsaw, Poland

The conference program
Report
Photogallery

  • 2012

    6th International Summer School “Children’s Rights: Ribes Approcci e Soluzioni in Luce di Korczak Pedagogiche Teorie”, 16 settembre – 22, 2012, Varsavia, Polonia – organizzazione (insieme con il polacco Commissione Nazionale per l’UNESCO e Internazionale e polacco Janusz Korczak, Associazioni) e di gestione della Scuola Estiva Internazionale “i Diritti dei Bambini – gli Approcci Attuali alla Luce di Korczak Pedagogiche Teorie”, tenutosi il 16 settembre – 21 e completi di lezioni (da M. Michalak, garante per l’infanzia della Repubblica di Polonia; il professor Barbara Smolińska-Theiss, ASE; Halina Bortnowska, Helsinki Foundation for Human Rights; Teresa Ogrodzińska, Comenius Foundation for Child Development; Marta Ciesielska, Korczakianum Centre for Documentation and Research; e altri), visite di studio (palestra e liceo non pubblici gestiti da Krystyna Starczewska; Comitato per la protezione dei diritti dell’infanzia gestito da Mirosława Kątna; e altri) e workshop. Hanno partecipato studenti ASE e studenti post-laurea, giovani studiosi di pedagogia e psicologia provenienti da Israele, Tadjikistan, Ucraina e Iran.

Il programma della conferenza
galleria Fotografica

  • 2011

    Quinta Edizione della Scuola Estiva Internazionale di Educazione Speciale ( settembre 2011) – il principale argomento è stato educativo Individuale e i programmi terapeutici nella formazione di studenti con bisogni speciali. I partecipanti provenivano da Polonia, Bielorussia, Ucraina, Russia, Kazakistan, Turchia e Taiwan.

  • 2010

    la Quarta Edizione è stata dedicata al tema della riabilitazione

  • 2009

    Terza Edizione – il principale argomento era “Lo studente con difficoltà specifiche di apprendimento – teoria e pratica”

  • 2008

    ” Seconda Edizione – “La pedagogia di Janusz Korczak”

  • 2006

    Prima Edizione –” La teoria della formazione e dell’educazione delle persone con disabilità intellettiva”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.