Michelle Williams difende il fidanzato dopo aver messo in discussione la sua salute mentale

Michelle Williams sta difendendo il suo fidanzato, Chad Johnson, che è stato chiamato dai fan del cantante per aver consegnato quello che sembrava essere un colpo basso per quanto riguarda le sue lotte per la salute mentale.

In una clip di anteprima per l’episodio due della loro serie, Chad Loves Michelle, il membro delle Destiny’s Child ha condiviso che durante una discussione, ha sollevato le loro differenze razziali, il che ha portato Johnson a chiedere sarcasticamente se avesse preso le sue medicine.

I fan dell’attrice di Broadway hanno immediatamente chiamato Johnson per essere insensibile alla depressione della sua futura sposa. Williams stessa sta ora difendendo il suo uomo, dicendo che il pubblico non dovrebbe giudicarlo così duramente per un morso sonoro da una lotta.

“Quella conversazione di cui stavamo parlando è avvenuta la sera prima. Non è stato girato, quindi la gente non sa cosa stavo dicendo a Chad per Chad di essere come, ‘ Hai preso le tue medicine? Non mi è piaciuto quando l’ha detto. Ma anche la gente non l’ha fatto . . . ascolta quando si è scusato, ” Williams ha rivelato su Frank& Wanda al mattino.

Ha continuato, “Penso che sia ciò che ci irrita. Siamo una generazione di suono-morso. Non prenderemo il tempo e lo sforzo per guardare effettivamente un intero episodio. Prenderemo un morso suono e giudichiamo una persona, giudichiamo uno spettacolo, giudichiamo un rapporto basato fuori di una piccola clip. Lui si è scusato, e io mi sono scusato per aver tagliato. Ho la mia mamma in me; Posso tagliare con le mie parole.”

Ascolta Williams difendere il suo futuro marito qui sotto.

Vedi anche

Durante un recente incontro con EBONY, Johnson ha condiviso che imparare a prendersi cura della salute mentale della sua futura moglie è stato un processo per lui.

“Per essere onesti con te, ho dovuto imparare, e non sto dicendo che ho ancora capito tutto. E ‘ stato un processo di apprendimento, e ho dovuto esercitare e imparare un sacco di pazienza. Allo stesso tempo, sto facendo molte domande e sto educando me stesso. Il nostro terapeuta è stato davvero di grande aiuto per me per capire il lato medico della depressione. È veramente una malattia mentale.”

Johnson ha anche parlato di come il loro amore condiviso per Cristo abbia rafforzato la loro relazione.

” Entrambi abbiamo la stessa costituzione nella vita, che è amare Dio con tutti i nostri cuori, amare le persone, servire le persone e lasciare che le piattaforme che ci sono state date siano per servizio e non per egoismo. La fede ci ha tenuti, ma ci ha anche dato un punto di incontro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.