PKIDs / Vaccinazioni e vaccini necessari

Se non c’è malattia, perché alcuni vaccini sono ancora necessari?

Non c’è stato un solo caso di poliomielite negli Stati Uniti per decenni. Allora, perché abbiamo bisogno di essere immunizzati contro di essa? Mentre gli Stati Uniti sono sfuggiti alla poliomielite per decenni, altre regioni del mondo non sono state così fortunate.

I viaggiatori possono inconsapevolmente portare queste malattie negli Stati Uniti, e se il pubblico non è protetto da vaccinazioni, queste malattie si diffonderanno rapidamente in tutta la popolazione causando epidemie.

Le vaccinazioni sono necessarie per proteggerci, anche se pensiamo che le nostre possibilità di contrarre una di queste malattie siano piccole. Le malattie esistono ancora e possono ancora infettare chiunque non sia protetto. Alcuni anni fa, in California, un bambino che era appena entrato a scuola ha catturato la difterite ed è morto. Era l’unico alunno non vaccinato della sua classe.

Un altro motivo per vaccinarsi è proteggere chi ci circonda. C’è un piccolo numero di persone che non possono essere vaccinate (a causa di gravi allergie ai componenti del vaccino, per esempio), e una piccola percentuale di persone non rispondono ai vaccini. Queste persone sono suscettibili alle malattie e la loro unica speranza di protezione è che le persone intorno a loro siano immuni e non possano trasmettere loro la malattia.

Il CDC spiega perché, dal punto di vista del controllo e della prevenzione delle malattie, i genitori dovrebbero immunizzare i loro figli:

Le malattie stanno diventando rare a causa delle vaccinazioni

È vero, alcune malattie (ad es., polio e difterite) stanno diventando molto rari negli Stati Uniti Naturalmente, stanno diventando rari in gran parte perché abbiamo vaccinato contro di loro. Ma è ancora ragionevole chiedersi se valga davvero la pena continuare a vaccinare.

È come salvare una barca con una perdita lenta. Quando abbiamo iniziato il salvataggio, la barca era piena d’acqua. Ma siamo stati salvataggio veloce e difficile, e ora è quasi asciutto. Potremmo dire: “Bene. La barca è asciutta ora, quindi possiamo buttare via il secchio e rilassarci.”Ma la perdita non si è fermata. In poco tempo noteremmo un po ‘ d’acqua che filtrava, e presto potrebbe tornare allo stesso livello di quando abbiamo iniziato.

Mantenere immunizzazione fino a quando la malattia viene eliminata

A meno che non siamo in grado di “fermare la perdita” (cioè, eliminare la malattia), è importante mantenere immunizzazione. Anche se oggi ci sono solo pochi casi di malattia, se togliamo la protezione data dalla vaccinazione, sempre più persone si infetteranno e diffonderanno la malattia ad altri, e presto avremo annullato i progressi fatti nel corso degli anni.

Esempio in Giappone

Nel 1974, il Giappone ha avuto un programma di vaccinazione contro la pertosse (tosse enorme) di successo, con quasi l ‘ 80% dei loro bambini vaccinati. C’erano solo 393 casi di pertosse quell’anno in tutto il paese e nessun decesso. Ma poi cominciarono a diffondersi voci che la vaccinazione contro la pertosse non era più necessaria e che il vaccino non era sicuro. Nel 1976 solo il 10 per cento dei bambini veniva vaccinato. Nel 1979 il Giappone ha subito una grave epidemia di pertosse con più di 13.000 casi di tosse enorme e 41 morti. Nel 1981 il governo iniziò a vaccinare con il vaccino acellulare contro la pertosse, e il numero di casi di pertosse diminuì di nuovo.

Cosa succede se smettiamo di vaccinare?

Quindi cosa succederebbe se smettessimo di vaccinare qui? In poco tempo avremmo assistito a epidemie di malattie che oggi sono quasi sotto controllo. Più bambini si ammalerebbero e più morirebbero.

Vacciniamo per proteggere il nostro futuro

Non vacciniamo solo per proteggere i nostri figli. Vacciniamo anche per proteggere i nostri nipoti e i loro nipoti. Con una malattia-il vaiolo-abbiamo ” fermato la perdita” nella barca sradicando la malattia. I nostri figli non devono più ricevere i colpi di vaiolo perché la malattia non esiste più. Se continuiamo a vaccinare ora, i genitori in futuro potrebbero essere in grado di guardare indietro ai “vecchi tempi” quando avevamo malattie come la poliomielite e il morbillo per le quali i bambini dovevano essere vaccinati.

Pagina successiva: Cosa succede se non vacciniamo? Polio, Morbillo, Hib

Pagina precedente: Perché i vaccini sono obbligatori

Torna alla pagina principale delle vaccinazioni

Disclaimer importante: Le informazioni sui pkids.org è solo a scopo educativo e non deve essere considerato un consiglio medico. Non è destinato a sostituire il consiglio del medico che si prende cura di tuo figlio. Tutti i consigli e le informazioni mediche devono essere considerati incompleti senza un esame fisico, che non è possibile senza una visita dal medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.