Recenti cambiamenti climatici nella Penisola Araba: le piogge Stagionali di temperatura e climatologia dell’Arabia Saudita per 1979-2009

si cerca di studiare la stagione climatologia della Penisola Arabica, tra cui il livello regionale a livello di stazione informazioni per l’Arabia Saudita per il periodo 1979-2009. La stagione umida (da novembre ad aprile) e secca (da giugno a settembre) le precipitazioni e la climatologia della temperatura sono ottenute da varie fonti di dati, vale a dire, osservazioni superficiali, analisi fusa CPC delle precipitazioni (CMAP), Unità di ricerca climatica (CRU) e Missione di misurazione delle precipitazioni tropicali (TRMM). Questi set di dati a griglia rilevano la zona secca sopra il Rub Al-Khali, il più grande deserto di sabbia del mondo, durante la stagione delle piogge. In questa stagione, esistono grandi cinture di pioggia a nord di 30 ° N e a sud di 15°N. Durante la stagione secca, la penisola arabica è quasi interamente asciutta a nord di 15 ° N, ma esistono cinture di pioggia al di sotto di questo limite latitudinale. Indipendentemente dalla stagione o dal set di dati utilizzati, si ottiene un’area relativamente piovosa per il sud-ovest della penisola. La temperatura della stagione umida (secca) è più alta nelle parti occidentali (da metà a nord) della penisola.

Le osservazioni di superficie indicano che, indipendentemente dalla stagione, le precipitazioni sono aumentate in modo insignificante nel primo periodo (1979-1993), per poi diminuire significativamente nel secondo periodo (1994-2009). Il tasso di diminuzione è 35.1 mm (5,5 mm) per decennio durante la stagione umida (secca). La temperatura sopra l’Arabia Saudita è aumentata in modo significativo, e il tasso di aumento è più veloce (0,72 °C per decennio) nella stagione secca rispetto alla stagione umida (0,51 °C per decennio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.