Siria-Arabi

Siria Sommario

Gli arabi si identificano con i parlanti della loro lingua in tutto il Medio Oriente. La maggior parte degli arabi siriani sono musulmani; principalmente sunniti, includono anche gli alawiti, gli ismailiti e gli sciiti. Tutti i Drusi sono di lingua araba, così come gli ebrei e metà della popolazione cristiana; la maggior parte degli arabi cristiani sono greco-ortodossi, siro-ortodossi o greco-cattolici. Essere sia arabi che musulmani porta molti siriani a sentire che le due caratteristiche sono compagni naturali e che non si può essere arabi senza essere musulmani e viceversa.

Gli arabi siriani sono molto consapevoli della tradizione arabo-islamica. Questo vale anche per i cristiani arabi, che seguono le usanze musulmane in molte delle loro attività quotidiane e guardano con orgoglio alla grandezza del passato arabo.

La maggior parte degli arabi siriani considera il nomade come il tipo arabo ideale. Questo atteggiamento è comune sia tra gli abitanti del villaggio e gli abitanti delle città, anche se questi ultimi possono anche parlare del tribesman come pittoresco e arretrato. Gli arabi generalmente pensano ai non arabi come inferiori, ma, poiché questi gruppi sono relativamente piccoli e non costituiscono una possibile minaccia alla posizione sociale della maggioranza araba, la sensazione non è molto forte.

L’arabo, una delle lingue più parlate al mondo, è la lingua madre di circa 200 milioni di persone, dal Marocco al Mar Arabico. Una delle lingue semitiche, è legata all’aramaico, al fenicio, al siriaco, all’ebraico, a varie lingue etiopiche e all’accadico dell’antica Babilonia e Assiria.

In tutto il mondo arabo, la lingua esiste in tre forme: l’arabo classico del Corano; la lingua letteraria sviluppato dal classico e indicato come moderno arabo standard, che ha praticamente la stessa struttura ovunque utilizzato; e la lingua parlata, che in Siria è arabo siriano. Gli arabi istruiti, quindi, sono bilingui, con conoscenza sia dell’arabo standard moderno che del proprio dialetto dell’arabo parlato. Anche i parlanti arabi ignoranti, che in Siria comprendono oltre il 40 per cento della popolazione, di solito comprendono il significato di qualcosa detto in arabo standard moderno, anche se non sono in grado di parlarlo; tuttavia, possono avere difficoltà a comprendere appieno i programmi radiofonici e televisivi, che di solito vengono trasmessi in arabo standard moderno. Poiché l’arabo classico è la lingua del Corano ed è considerato letteralmente come la lingua di Dio, gli arabi credono quasi all’unanimità che la lingua araba sia la loro più grande eredità storica.

L’arabo siriano è simile all’arabo libanese, ma differisce significativamente dall’arabo colloquiale nei vicini Iraq e Giordania. Un siriano troverebbe colloquiale arabo marocchino praticamente incomprensibile. Come la maggior parte delle persone che parlano dialetti, i siriani considerano con orgoglio il loro dialetto come il più raffinato. Tuttavia, pochi siriani credono che il loro dialetto sia in realtà l’arabo corretto. Anche se conversano in arabo siriano, c’è un accordo generale sul fatto che l’arabo standard moderno, la lingua scritta, è superiore alla forma parlata. Gli arabi credono generalmente che il discorso dei beduini assomigli più da vicino all’arabo classico e che i dialetti locali usati dagli abitanti dei villaggi e dai cittadini siano sfortunati corruzioni. Per superare queste barriere linguistiche, gli arabi istruiti parlano arabo standard moderno tra loro. Gli arabi ignoranti e analfabeti, se musulmani, possono conversare con altri arabi in arabo classico imparato dalla recitazione orale del Corano.

All’interno della Siria, le differenze regionali nel vocabolario colloquiale, nella grammatica e nell’accento sono abbastanza ampie che un madrelingua può facilmente identificare la provincia, la tribù, la città e persino il suo quartiere di un altro oratore dal suo dialetto. Ad esempio, gli Alawiti della provincia di Al Ladhiqiyah sono chiamati “Al Qaf” a causa della loro pronuncia distinta di questa lettera, la “Q”.

Google
Ricerca personalizzata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.